Covid ultime 24h
casi +23.641
deceduti +307
tamponi +355.024
terapie intensive +46

Giorgia Meloni: “Io vittima di uno stalker, sono terrorizzata per me e la mia bambina”

Le minacce di cui è stata vittima per lungo tempo non le erano note, almeno fino a quando non è stata allertata dalla Digos e dalla sorella, cui era giunto un video intimidatorio riconducibile all'imputato

Di Lara Tomasetta
Pubblicato il 29 Gen. 2020 alle 12:26 Aggiornato il 29 Gen. 2020 alle 12:26
789
Immagine di copertina
Credit: Ansa

Giorgia Meloni: “Uno stalker terrorizza me e la mia bambina”

Giorgia Meloni, vittima di uno stalker: “Ho paura per me e per la mia bambina. Sono spesso fuori casa e leggere quelle cose mi ha gettato nella paura. Non dormo più la notte”,

La leader di Fratelli d’Italia ha raccontato tutto ai giudici della Prima sezione penale del Tribunale di Roma, come parte civile durante il processo contro un uomo che l’ha minacciata su Facebook.

Le minacce di cui è stata vittima per lungo tempo non le erano note, almeno fino a quando non è stata allertata dalla Digos e dalla sorella, cui era giunto un video intimidatorio riconducibile all’imputato. “Io questo uomo non l’ho mai visto né conosciuto, ma il mio modo di vivere è ovviamente cambiato – ha spiegato durante l’udienza – . Se questa persona pubblica un messaggio di questo tenore ‘hai tempo tre giorni per venire dove sai, se non vieni sai cosa succede, vengo a Garbatella…’, voi capirete bene il mio stato d’animo. Io non mi sono mai accorta di aver ricevuto quei messaggi. Lui li pubblicava solo sulla sua pagina Facebook”.

Raffaele Nugnes, campano, è il protagonista della vicenda. È stato arrestato dalla Digos lo scorso 31 luglio in provincia di Caserta.

“La notte non dormo più se penso alle minacce che quest’uomo mi ha rivolto via Facebook. Ho paura per mia figlia che ha solo 3 anni. Lui diceva che gliel’ho strappata, che la bambina era sua, che prima o poi sarebbe venuto a riprendersela a Roma”.

La senatrice è molto spaventata: “Io vivo spesso fuori casa e il mio stato d’ansia è enormemente cresciuto perché ho dovuto prendere particolari cautele. Non bastava più la baby sitter per controllare mia figlia”.

Messaggio politico elettorale. Committente: Tobia Zevi

Ad oggi, il processo contro l’uomo che ha minacciato per lungo tempo la leader politica è ancora in corso. Le forze dell’ordine hanno individuato ed arrestato lo stalker lo scorso 31 luglio in provincia di Caserta.

Leggi anche:

Il trionfo della sardine: in 2 mesi hanno fermato Salvini e la Lega

Cosa succede adesso al governo M5S-Pd

La mappa del voto: la differenza città per città tra Bonaccini e Borgonzoni

Salvini perde in Emilia e il web si scatena: i meme più divertenti

789
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.