Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 19:59
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Politica

Fratelli d’Italia contro l’episodio Lgbt di Peppa Pig: “Inaccettabili due mamme, la Rai non lo trasmetta”

Immagine di copertina

Fratelli d’Italia contro l’episodio Lgbt di Peppa Pig: “Inaccettabili due mamme, la Rai non lo trasmetta”

“inaccettabile”. Così Fratelli d’Italia ha definito la scelta degli autori di Peppa Pig di inserire nel popolare cartone animato un personaggio che ha due madri.

“Ancora una volta il politicamente corretto ha colpito e a farne le spese sono i nostri figli”, ha detto Federico Mollicone, responsabile cultura del partito guidato da Giorgia Meloni, rinnovando la sfida a quella che viene definita la “dottrina gender”.

Il riferimento è all’arrivo nella serie britannica di una coppia dello stesso sesso, per la prima volta da quando ha debuttato nel 2004. Si tratta dei genitori di Penny, un’orsa polare amica di Peppa che vive con due madri. “Vivo con la mia mamma e la mia altra mamma”, dice Penny in un episodio chiamato “Famiglie”, andato in onda martedì scorso nel Regno Unito. “Una mamma è un medico e una mamma cucina gli spaghetti. Io adoro gli spaghetti”, continua Penny, dopo aver fatto un disegno della sua famiglia in cui tutti si tengono per mano. Nella scena successiva, i tre vengono mostrati a tavola, davanti ai piatti di pasta.

Non è la prima volta che la famiglia appare nella serie, anche se il rapporto che legava Penny alle due orse polari non era stato chiarito finora. In un episodio dell’anno scorso, accompagnavano la figlia a una festa, salutandola prima di varcare la soglia.

La popolare trasmissione per bambini è stata criticata a più riprese negli scorsi anni per non aver incluso famiglie diverse da quella tradizionale. Nel 2019 è stata lanciata una petizione, che finora ha raccolto 24mila firme, per chiedere di includere una famiglia dello stesso sesso.

Di diverso avviso Fratelli d’Italia, che ha invocato l’intervento della Rai, chiedendo alla tv pubblica “di non trasmettere l’episodio in questione su nessun canale o piattaforma web”. “Come ha dimostrato recentemente Giorgia Meloni siamo e saremo sempre in prima linea contro le discriminazioni, ma non possiamo accettare l’indottrinamento gender”, ha detto Mollicone.

“A questo punto, suggerisco a Meloni di eliminare Qui Quo Qua, i tre nipotini che crescono con Paperino. Oppure Masha, che cresce addirittura con Orso”, ha risposto Nicola Fratoianni, segretario di Sinistra italiana, che su Instagram ha accusato FdI di voler arrivare a “cancellare le famiglie arcobaleno in carne e ossa”. “Le famiglie arcobaleno esistono e nessun bambino sarà traumatizzato dalla scoperta della loro esistenza”.

Ti potrebbe interessare
Politica / Nel paese natale di Conte M5S all’85%, il sindaco: “Conte mi ha scritto commosso”
Politica / Cirinnà (Pd): “Ha perso il partito, Letta mai sentito e mai lo risentirò”
Politica / Renzi rompe il silenzio: "Meloni ringrazi Letta"
Ti potrebbe interessare
Politica / Nel paese natale di Conte M5S all’85%, il sindaco: “Conte mi ha scritto commosso”
Politica / Cirinnà (Pd): “Ha perso il partito, Letta mai sentito e mai lo risentirò”
Politica / Renzi rompe il silenzio: "Meloni ringrazi Letta"
Politica / Pd, parte il totosegretario: da Bonaccini a Schlein, i candidati alla successione di Letta
Politica / Giorgia Meloni festeggia la vittoria alle elezioni in palestra
Politica / Totoministri, Meloni chiude a Salvini: non avrà il Viminale o altri ministeri chiave
Politica / La sorella di Giorgia Meloni: "Non è vero che è contro l'aborto"
Politica / La mamma di Giorgia Meloni: "Ora tolga subito la vergogna del Rdc"
Politica / Bossi fuori dal Parlamento dopo 35 anni: "Dal Nord messaggio chiaro, va ascoltato". Maroni: "Alla Lega serve un nuovo segretario"
Politica / Salvini: "Abbiamo pagato sostegno a Draghi ma non mi dimetto"