Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 10:05
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Politica

Cagliari, parla l’attivista Lgbtq+ che ha contestato Meloni: “Tutti hanno il diritto di costruirsi una famiglia”

Immagine di copertina

Cagliari, parla l’attivista Lgbtq+ che ha contestato Meloni: “Tutti hanno il diritto di costruirsi una famiglia”

“I cambiamenti si possono frenare ma saranno inevitabili”. Lo ha detto Marco Marras, l’attivista che ieri ha contestato Giorgia Meloni sul palco del suo comizio di Cagliari.

“Ormai il mio nome è uscito, sono Marco Marras e sono il ragazzo che ieri è salito sul palco della Meloni”, ha esordito in un post su Instagram, dopo  aver sventolato una bandiera arcobaleno di fronte alla leader del centrodestra.

“Ho voluto in maniera pacifica esprimere il mio dissenso sulla sua visione della famiglia e ho voluto ricordargli che siamo tutti uguali o come direbbe lei Fratelli d’Italia, di un’unica nazione dove dovrebbe esserci il diritto di potersi costruire una famiglia che sia essa tra due uomini o due donne e che possano accedere alle adozioni”, ha continuato Marras, che ha anche ringraziato Meloni “per il confronto” e la polizia “per essere stata buona con me perché ha capito che tipo di persona io sia, ovvero un ragazzo che voleva solo esprimere la sua opinione”. “Comunque signora Meloni i cambiamenti si possono frenare ma saranno inevitabili e in Italia in futuro potrò sposarmi e adottare”, ha concluso l’attivista.

“Ci sono già le unioni civili, non devi scappare all’estero”, aveva risposto ieri la presidente di Fratelli d’italia, prima che Marras fosse accompagnato giù dal palco. “Tu vuoi delle cose, io la penso diversamente”, aveva aggiunto. “È la democrazia, ci rispettiamo pur non essendo d’accordo”. “Siamo tutti uguali”, la risposta del giovane.

Ti potrebbe interessare
Politica / Elezioni regionali Sardegna, a Cagliari in vantaggio Todde | DIRETTA
Politica / Europee, Salvini continua a "corteggiare" Roberto Vannacci
Politica / Elezioni regionali in Sardegna, affluenza in aumento: 44,1% alle 19
Ti potrebbe interessare
Politica / Elezioni regionali Sardegna, a Cagliari in vantaggio Todde | DIRETTA
Politica / Europee, Salvini continua a "corteggiare" Roberto Vannacci
Politica / Elezioni regionali in Sardegna, affluenza in aumento: 44,1% alle 19
Politica / Il richiamo del Colle contro i manganelli ai cortei pro-Palestina, la destra non ci sta: “È colpa della Sinistra e dei provocatori”
Politica / Mattarella sulle cariche ai cortei pro-Palestina: "Con i ragazzi i manganelli esprimono un fallimento"
Politica / “Navalny era un nazifascista, no alla cittadinanza onoraria”: la protesta a Reggio Emilia
Politica / Lascia il consiglio comunale per allattare, candidata del Pd attaccata dalla Lega: “Come potrà fare il sindaco?”
Politica / Terzo mandato, bocciata la proposta leghista per i governatori. Si spacca la maggioranza
Politica / Cellulari in classe, Valditara: “Sconsigliato l’uso dalla scuola d’infanzia alla scuola media”
Politica / Rapporti Putin-Lega, pronta una mozione di sfiducia contro Salvini