Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 14:03
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Politica

Europee, la Lega esulta: “Siamo primo partito, no crisi di governo”

Immagine di copertina

EUROPEE 2019 LEGA PRIMO PARTITO – Dopo i primi exit poll che indicano la Lega vicina al 30 per cento dei consensi, gli esponenti del Carroccio esultano. “Importa relativamente se saremo al 30 o 31 per cento: un anno fa eravamo al 17 per cento. È un risultato storico ed è storico che per la prima volta la Lega diventi primo partito in Italia”, ha dichiarato, nel corso di una diretta su Rai 1, a Porta a porta, il capogruppo alla Camera Riccardo Molinari.

Elezioni Europee 2019 | Lega primo partito

“Non abbiamo intenzione di usare questo risultato per mettere in crisi il governo. Anzi, insieme Movimento 5 Stelle e Lega siamo oltre il 50 per cento. Certo, il nostro risultato ci dà più forza per mettere al centro i nostri temi: dalle infrastrutture alla flat tax”, ha aggiunto Molinari. Il capogruppo di Montecitorio è stato il primo a parlare. Ma non è tardata ad arrivare una reazione del leader Matteo Salvini.

“Una sola parola: GRAZIE Italia!”. È con queste parole che il segretario del Carroccio, su Twitter, ha commentato i primi exit poll delle Europee postando anche una sua foto con un cartello scritto a penna dove si legge “1° partito in Italia, grazie”.

europee 2019 lega salvini

Gli exit poll diffusi alle 23 e qualche minuto hanno segnalato la Lega vicina ma mediamente al di sotto del 30 per cento dei voti: l’istituto demoscopico Swg per La7 ha segnalato il Carroccio nella forchetta tra il 26,5 e il 29,5 per cento, YouTrend per Sky tra il 27 e il 30 per cento, Opinio Italia per la Rai tra il 27 e il 31 per cento, infine Tecnè per Mediaset tra il 26 e il 30 per cento.

Ti potrebbe interessare
Politica / Meloni: “Meraki è la nostra parola d’ordine”. Ecco cosa significa | VIDEO
Politica / Salvini: "Chi paga il caffè con la carta è solo un rompipalle"
Politica / Inchiesta Open, Renzi chiede a Nordio un’indagine sui pm di Firenze. Il ministro: “Rigoroso accertamento”
Ti potrebbe interessare
Politica / Meloni: “Meraki è la nostra parola d’ordine”. Ecco cosa significa | VIDEO
Politica / Salvini: "Chi paga il caffè con la carta è solo un rompipalle"
Politica / Inchiesta Open, Renzi chiede a Nordio un’indagine sui pm di Firenze. Il ministro: “Rigoroso accertamento”
Politica / Armi all’Ucraina, il governo si prepara a prorogare le forniture fino a fine 2023: confermata la linea Draghi
Cronaca / Caso Soumahoro, finita l’ispezione alla cooperativa Karibu. Il ministro Urso: ”Sarà messa in liquidazione”
Politica / Decreto anti rave, il governo riscrive la norma: escluse le manifestazioni
Politica / Armi all’Ucraina, il governo ritira l’emendamento ma incassa l’ok del Pd per il decreto
Politica / Pd, Elly Schlein verso la candidatura alla segreteria: “Costruiamo una nuova strada”
Politica / Cartabianca, lite tra Orsini e Lupi in diretta tv: “Lei deve portare rispetto”
Politica / Ponte sullo stretto, Salvini: “Pericolo per gli uccelli? Non sono scemi, lo eviteranno”