Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 06:13
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Politica

Europee, la Lega esulta: “Siamo primo partito, no crisi di governo”

Immagine di copertina

EUROPEE 2019 LEGA PRIMO PARTITO – Dopo i primi exit poll che indicano la Lega vicina al 30 per cento dei consensi, gli esponenti del Carroccio esultano. “Importa relativamente se saremo al 30 o 31 per cento: un anno fa eravamo al 17 per cento. È un risultato storico ed è storico che per la prima volta la Lega diventi primo partito in Italia”, ha dichiarato, nel corso di una diretta su Rai 1, a Porta a porta, il capogruppo alla Camera Riccardo Molinari.

Elezioni Europee 2019 | Lega primo partito

“Non abbiamo intenzione di usare questo risultato per mettere in crisi il governo. Anzi, insieme Movimento 5 Stelle e Lega siamo oltre il 50 per cento. Certo, il nostro risultato ci dà più forza per mettere al centro i nostri temi: dalle infrastrutture alla flat tax”, ha aggiunto Molinari. Il capogruppo di Montecitorio è stato il primo a parlare. Ma non è tardata ad arrivare una reazione del leader Matteo Salvini.

“Una sola parola: GRAZIE Italia!”. È con queste parole che il segretario del Carroccio, su Twitter, ha commentato i primi exit poll delle Europee postando anche una sua foto con un cartello scritto a penna dove si legge “1° partito in Italia, grazie”.

europee 2019 lega salvini

Gli exit poll diffusi alle 23 e qualche minuto hanno segnalato la Lega vicina ma mediamente al di sotto del 30 per cento dei voti: l’istituto demoscopico Swg per La7 ha segnalato il Carroccio nella forchetta tra il 26,5 e il 29,5 per cento, YouTrend per Sky tra il 27 e il 30 per cento, Opinio Italia per la Rai tra il 27 e il 31 per cento, infine Tecnè per Mediaset tra il 26 e il 30 per cento.

Ti potrebbe interessare
Politica / Paghi uno e prendi tre? Il governo compra tre elicotteri, ma sbaglia i conti
Politica / Il corvo Italia Viva sta già mangiando sul cadavere del Ddl Zan
Politica / L’ennesimo regalo ai signori del casello: così il governo con la scusa del Covid favorisce Benetton & Co.
Ti potrebbe interessare
Politica / Paghi uno e prendi tre? Il governo compra tre elicotteri, ma sbaglia i conti
Politica / Il corvo Italia Viva sta già mangiando sul cadavere del Ddl Zan
Politica / L’ennesimo regalo ai signori del casello: così il governo con la scusa del Covid favorisce Benetton & Co.
Politica / Caso Open, Renzi chiede l’immunità parlamentare: deciderà giunta del Senato
Politica / Caso Regeni, Fico: “Egitto non ha collaborato, grave ferita nei rapporti con l’Italia”
Politica / Berlusconi: “Voto anticipato? Sarebbe da irresponsabili interrompere Governo. A Forza Italia decido io”
Politica / Dini scrocca il Financial Times al Senato? Il quotidiano britannico gli regala l’abbonamento gratis
Politica / Matteo Ricci a TPI: “Sono il primo giallorosso d’Italia”
Politica / L’audio di Salvini scuote il centrodestra: “Da Fratelli d’Italia troppe rotture di coglioni”
Politica / Berlusconi vuole un uomo solo alla guida del centrodestra: tre i nomi riservati