Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 09:24
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Politica

“Intitolare al fratello di Mussolini il parco Falcone-Borsellino”: bufera sul sottosegretario leghista Durigon

Immagine di copertina
Claudio Durigon sul palco del TPI Fest 2020 a Sabaudia, in provincia di Latina

Claudio Durigon, sottosegretario all’Economia in quota Lega, ha proposto di intitolare ad Arnaldo Mussolini, fratello del dittatore fascista Benito, il parco comunale Falcone-Borsellino di Latina. L’idea ha scatenato un vespaio di polemiche, tanto che alcuni esponenti del Pd stanno invocando le dimissioni dal governo del leghista.

Durigon ha avanzato la proposta mercoledì 4 agosto 2021 durante un comizio elettorale a Latina, la sua città, al quale ha partecipato anche il leader della Lega, Matteo Salvini. Il sottosegretario ha spiegato che intende lavorare per ripristinare il vecchio nome del parco, che è stato intitolato ad Arnaldo Mussolini fino al 2017, quando il Comune – guidato dal civico Damiano Coletta – lo ha dedicato ai magistrati antimafia Giovanni Falcone e Paolo Borsellino.

“La storia di Latina è quella che qualcuno ha voluto anche cancellare, cambiando il nome a quel nostro parco che deve tornare ad essere quel parco Mussolini che è sempre stato. Su questo ci siamo e vogliamo andare avanti”, ha dichiarato Durigon.

Secondo la deputata del Pd Alessia Morani, “la presenza nel governo di Durigon” è “un problema”. “Questa roba è inaccettabile”, protesta. Per il collega Carmelo Miceli è “sconcertante il tentativo di togliere i nomi di Falcone e Borsellino dal parco centrale di Latina per sostituirli con il fratello del duce, Arnaldo Mussolini”.

Durigon, da parte sua, si è difeso su Twitter. “Polemica sterile. Mai e poi mai penserei di mettere in discussione il grande valore del servizio prestato allo stato dai giudici Falcone e Borsellino: ciò non toglie che è nostro dovere considerare anche le radici della città”, ha scritto. “Per me Falcone e Borsellino meritano molto di più di un parco che ad oggi è anche malcurato, però penso che le radici della città di Latina non debbano essere cancellate”.

LEGGI ANCHE: La sindrome di Draghi nella Lega: Giorgetti è il leader parallelo che segue Mario

Ti potrebbe interessare
Politica / Giorgia Meloni non rinuncia alla fiamma tricolore: “Ne andiamo fieri, non ha a che fare con il fascismo”
Politica / Gina Lollobrigida candidata al Senato a 95 anni per la lista Italia Sovrana e Popolare
Politica / Matrimonio egualitario, ius scholae, fine vita: cosa prevede il programma del Pd
Ti potrebbe interessare
Politica / Giorgia Meloni non rinuncia alla fiamma tricolore: “Ne andiamo fieri, non ha a che fare con il fascismo”
Politica / Gina Lollobrigida candidata al Senato a 95 anni per la lista Italia Sovrana e Popolare
Politica / Matrimonio egualitario, ius scholae, fine vita: cosa prevede il programma del Pd
Opinioni / Letta ha chiuso ai 5S perché temeva la figura di Conte (di M. Tarantino)
Opinioni / Quel Movimento, per come lo abbiamo conosciuto, non esiste più (di M. Contigiani)
Economia / Al via i nuovi congedi parentali, da oggi le novità: dieci giorni obbligatori per i papà
Politica / Il centrodestra punta a una vittoria netta alle elezioni per prendersi anche il Quirinale
Politica / Zaia: "L’omosessualità non è una malattia, l’omofobia sì. Basta tabù sui diritti"
Politica / Elezioni, Adinolfi a Tpi: “Letta e Meloni sono come Sandra e Raimondo, litigano ma sono uguali”
Politica / L’aspirante candidata leghista alle politiche: “Le donne di sinistra? Scorbutiche, aggressive e acide”