Covid ultime 24h
casi +13.633
deceduti +472
tamponi +264.728
terapie intensive -28

“Dibba, tira fuori i cogl**** e aiuta Di Maio contro il PD”: l’appello dell’ex guru M5s

Di Laura Melissari
Pubblicato il 2 Set. 2019 alle 07:38 Aggiornato il 10 Gen. 2020 alle 20:27
0
Immagine di copertina

“Dibba, tira fuori i coglioni e aiuta Di Maio contro il PD”: l’appello dell’ex guru M5s

La trattativa per far nascere il nuovo governo M5s-Pd è ancora in alto mare. Paolo Becchi, l’ex guru del Movimento Cinque Stelle mette in guardia contro il piano del Pd per “umiliare” Di Maio e fa appello ad Alessandro Di Battista.

“Di Battista, Gianroberto ti ha trattato come un figlio, tu e Luigi eravate i suoi prediletti, tira fuori i co****i e sostieni Luigi, ora più che mai ha bisogno del tuo aiuto”, dice il filosofo, che scarica Beppe Grillo. “Grillo ha tradito il MoVimento. Ora l’anima del MoVimento è Di Maio. Non è solo, ha il sostegno di molti attivisti e di milioni di elettori. Il 4 marzo dello scorso anno le elezioni le ha vinte lui”, si legge sul quotidiano Libero.

“Una cosa dovrebbe essere evidente a tutti: far saltare i vicepresidenti vuol dire far saltare tutto. Volete umiliare Di Maio, che poteva diventare Presidente del Consiglio?”, si chiede Becchi, riferendosi al punto che più di tutti sta rallentando le trattative tra dem e grillini: il nodo del vicepremier. Mentre Di Maio non molla la presa e reclama per sé il ruolo che nel governo precedente condivideva con Matteo Salvini, il Pd propone un premier senza vice, per uscire dall’empasse.

Per Becchi, quello che sta succedendo è una trappola. La definisce così in un’intervista a Formiche, in cui spiega che “dietro la ricerca di una nuova maggioranza si cela un disegno strategico chiaro, che trova concordi quasi tutte le cancellerie europee”.

Un disegno che prevede un governo giallorosso “preparato per mettere in sordina tanto Di Maio quanto Salvini. Il paradosso, visti i numeri in Parlamento, è che il Movimento sia ridotto a comparsa in un governo comandato a distanza da Matteo Renzi”, dice ancora Becchi.

“Di Maio si è reso conto della trappola che è stata tesa non solo a lui ma a tutto il Movimento Cinque Stelle. Quando ha fiutato l’inganno ha alzato la posta”, ha spiegato il filosofo.

• “Elevato di sto ca**o, Giuda, hai venduto i 5 Stelle”: Paolo Becchi demolisce Beppe Grillo

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.