Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 22:15
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Politica

D’Amato ai no vax: “Mia era provocazione, ma riflettete: un giorno di terapia intensiva costa 1.500 euro”

Immagine di copertina
Alessio D'Amato, assessore alla Sanità della Regione Lazio. Credit: ANSA

L’assessore alla Sanità del Lazio Alessio D’Amato torna sulla spinosa questione dei no vax e delle cure a pagamento precisando: “È una provocazione – ha spiegato – che intende far riflettere sui costi sociali ed economici che noi dobbiamo sostenere. Il problema – continua – è il virus, il vaccino la soluzione. Conti alla mano, un giorno in terapia intensiva nel Lazio costa 1.500 euro circa, 20 milioni da inizio pandemia. Soldi che potrebbero essere investiti in altro modo, per esempio le cure domiciliari. È necessario – afferma D’Amato – coniugare la libertà con la responsabilità personale. Stiamo studiando il sistema perché vengano indicate e pubblicate le spese sostenute dall’ospedale per curare un paziente non vaccinato”.

Nel Lazio si sta cercando di accelerare il processo vaccinale: da ieri è possibile accedere agli hub senza prenotazione e senza tessera sanitaria. I centri vaccinali della Regione hanno registrato 5 mila vaccinazioni. Con alcune strutture che hanno toccato il 30% in più della media giornaliera. Sembra, dunque, sempre più vicino l’obiettivo di raggiungere l’immunità di gregge.

“Sono 580 giorni che stiamo combattendo il virus e in quest’ultima fase notiamo un aumento della violenza verbale e sui social nei confronti di medici e infermieri, questo è intollerabile. La libertà e la responsabilità devono andare di pari passo”, dice ancora D’Amato. “La mia proposta è una provocazione che intende far riflettere sui costi sociali ed economici, e stiamo studiando una modalità per farli conoscere ai cittadini, che noi dobbiamo affrontare per cui chi vuole essere libero deve sapere che non può esercitare la violenza altrimenti, come chi passa con il rosso, deve pagare una sanzione”, afferma.

Ti potrebbe interessare
Politica / Bertinotti a TPI: “Il Pd deve sciogliersi. La sinistra riparta dalle ceneri. O non sarà”
Politica / Inflazione record e bollette alle stelle: perché lo Stato deve intervenire subito sui rincari. Sostieni la petizione di TPI
Politica / Aborto, parla la ragazza che ha contestato Boldrini: “Non ci rappresenta, il Pd ha governato a braccetto con il centrodestra”
Ti potrebbe interessare
Politica / Bertinotti a TPI: “Il Pd deve sciogliersi. La sinistra riparta dalle ceneri. O non sarà”
Politica / Inflazione record e bollette alle stelle: perché lo Stato deve intervenire subito sui rincari. Sostieni la petizione di TPI
Politica / Aborto, parla la ragazza che ha contestato Boldrini: “Non ci rappresenta, il Pd ha governato a braccetto con il centrodestra”
Politica / La lettera di Enrico Letta agli iscritti e alle iscritte sul Congresso Costituente del Nuovo PD: “Apertura, opposizione, nuova vita”
Politica / Firma anche tu la petizione di TPI e Change.org: “Lo Stato paghi gli aumenti delle bollette”
Politica / Il responsabile sanità di FdI: “Contrari al Green Pass, vaccino solo agli anziani. Stop all’obbligo per il personale sanitario”
Politica / Centrodestra, scontro per le regionali. Fontana: “Ho detto a Moratti fiducia si è incrinata”
Politica / “Oggi la sinistra dice cose di destra. E viceversa”: a TPI parla il politologo Luca Ricolfi
Politica / Fratelli d’Ungheria: cosa rischiamo se anche in Italia sbarca il modello Orbán
Politica / Follow the Money: ecco chi ha finanziato la campagna elettorale di Fratelli d’Italia