Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 19:34
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Politica

Crisi di governo, no al Draghi bis: “trattativa segreta” sui ministri

Immagine di copertina

Crisi di governo, no al Draghi bis: “trattativa segreta” sui ministri

Non un Draghi bis, come ribadito in più occasioni dal diretto interessato, ma un governo senza più esponenti “contiani”. È l’ipotesi fatta da Il Corriere della Sera, che in un retroscena di Monica Guerzoni parla di una “trattativa segreta” in vista della giornata decisiva di mercoledì, quando Draghi tornerà di fronte alle Camere dopo le dimissioni annunciate, e poi respinte da Sergio Mattarella.

Secondo il quotidiano milanese, la nuova formazione di Luigi Di Maio, Insieme per il futuro, e parte del Partito democratico, sono al lavoro per favorire l’uscita del capogruppo dei deputati M5s Davide Crippa dal partito guidato da Giuseppe Conte, con cui Crippa è in rotta da mesi. Se l’ex sottosegretario lasciasse il M5s insieme ai dirigenti del gruppo pentastellato alla Camera, il perimetro della maggioranza rimarrebbe sostanzialmente invariato, consentendo al governo Draghi di superare la crisi politica, culminata giovedì scorso nel “non voto” della fiducia da parte del Movimento 5 stelle e le successive dimissioni del presidente del Consiglio.

All’interno del governo, resterebbe al suo posto il ministro per i Rapporti con il parlamento, Federico d’Incà, ritenuto tra i cosiddetti “governisti” all’interno del partito fondato da Beppe Grillo, mentre Draghi potrebbe ricoprire ad interim l’incarico di ministro dell’Agricoltura se l’attuale titolare, Stefano Patuanelli, dovesse dimettersi.

Ti potrebbe interessare
Politica / Zaia: "L’omosessualità non è una malattia, l’omofobia sì. Basta tabù sui diritti"
Politica / Elezioni, Adinolfi a Tpi: “Letta e Meloni sono come Sandra e Raimondo, litigano ma sono uguali”
Politica / L’aspirante candidata leghista alle politiche: “Le donne di sinistra? Scorbutiche, aggressive e acide”
Ti potrebbe interessare
Politica / Zaia: "L’omosessualità non è una malattia, l’omofobia sì. Basta tabù sui diritti"
Politica / Elezioni, Adinolfi a Tpi: “Letta e Meloni sono come Sandra e Raimondo, litigano ma sono uguali”
Politica / L’aspirante candidata leghista alle politiche: “Le donne di sinistra? Scorbutiche, aggressive e acide”
Politica / Liliana Segre a Giorgia Meloni: “Tolga la fiamma dal simbolo del suo partito”
Politica / Di Maio: “Gli steward dello stadio San Paolo sono i miei eroi”
Politica / Elezioni, al via la presentazione dei simboli di partito in Viminale: ecco i contrassegni depositati finora
Politica / Il disegno di Renzi e Calenda è chiaro: “Al prossimo governo di destra daremo una mano”
Politica / L’ultimo regalo di Draghi a Palazzo Chigi: Maserati in dote al governo. E tanti saluti alla transizione ecologica
Politica / Scompaiono i virologi, svanisce la pandemia. In campagna elettorale non c’è traccia del Covid
Politica / Calenda su Berlusconi: “Il Cavaliere non è in sé, non va eletto”