Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 12:43
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Politica

Covid, il durissimo attacco di Renzi a Letta: “Noi con Draghi e Figliuolo, tu con Conte, Arcuri e i russi”

Immagine di copertina

Covid, Renzi contro Letta: “Noi con Draghi e Figliuolo, tu con Arcuri e i russi”

“Sul Covid la differenza tra me e Letta è che lui stava con Conte, Arcuri e l’esercito russo, io ho portato Draghi e Figliuolo”: così il leader di Italia Viva, Matteo Renzi, attacca duramente il segretario del Pd dopo il botta e risposta scaturito dalla scelta del Partito Democratico di candidare il virologo Andrea Crisanti.

Renzi, infatti, aveva dichiarato: “Crisanti, uno dei virologi più famosi, prima voleva tenerci chiusi a Natale, poi ad aprile voleva chiuderci in casa per salvare l’estate e poi in estate voleva chiuderci di nuovo perché altrimenti c’erano troppi morti. Ho paura che ci prendiamo una quarantena di due mesi al primo raffreddore, e non ne usciamo”.

Un’affermazione alla quale Enrico Letta aveva replicato: “I meriti della candidatura di Crisanti. Ognuno dice cosa pensa veramente della più grande tragedia degli ultimi tempi”.

Successivamente, è arrivata la controreplica dell’ex presidente del Consiglio che in un video di 60 secondi pubblicato sui social ha affermato: “Ogni mattina Enrico Letta si alza e deve decidere come attaccare me”.

“Invece di fare campagna elettorale su Salvini e Meloni, lui si preoccupa soltanto del sottoscritto: la mattina si alza, sfodera i suoi occhi di tigre e mi attacca. Probabilmente è rimasto al 2014, poveretto. Siamo nel 2022, Enrico”.

“Io ho soltanto detto – continua Renzi – che la gestione di Crisanti da virologo era impostata sull’allarmismo. Egli infatti non voleva le chiusure all’inizio, ma le voleva per tutto il 2021, secondo me persino eccessive”.

“Se Letta vuole sapere qual è la differenza tra me e lui sulla pandemia, gliela spiego chiara. Lui e il suo partito volevano continuare a stare con Conte, Arcuri e l’esercito russo, io ho portato Draghi, Figliuolo e la svolta”.

“E se proprio vuole chiarezza sul Covid – conclude Renzi – Letta voti la Commissione d’inchiesta a cui noi abbiamo votato sì e voi avete votato no. Basta polemiche, concentriamoci sui fatti”.

Ti potrebbe interessare
Opinioni / I populisti cavalcano il malessere delle persone, ma non hanno soluzioni. Ecco come fermarli (di N. Zingaretti)
Politica / L’annuncio di Meloni: “Chico Forti sarà trasferito in Italia”
Politica / Vannacci: “In tv troppi gay, cerco di orientare le mie figlie verso l’eterosessualità”
Ti potrebbe interessare
Opinioni / I populisti cavalcano il malessere delle persone, ma non hanno soluzioni. Ecco come fermarli (di N. Zingaretti)
Politica / L’annuncio di Meloni: “Chico Forti sarà trasferito in Italia”
Politica / Vannacci: “In tv troppi gay, cerco di orientare le mie figlie verso l’eterosessualità”
Politica / Scuola, percorsi differenziati per gli alunni stranieri: il piano di Valditara scatena le polemiche
Politica / Veronica Lario: “Miliardaria? Il Tribunale mi ha tolto tutto. Io passata da velina ingrata”
Politica / Scontri a Pisa, Piantedosi: “Le cariche fatte per garantire l’incolumità degli agenti. Corteo violava la legge”
Politica / Schlein: “Meloni si può battere, ora vogliamo l’Abruzzo”
Opinioni / Il voto in Sardegna non è solo una questione locale
Politica / L’Antifrode Ue ora indaga sulle cooperative della moglie e della suocera di Soumahoro
Politica / Due lauree, quattro lingue, il padre malato, il passato da manager: chi è Alessandra Todde, prima donna alla guida della Sardegna