Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 11:08
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Politica

Maurizio Costanzo scende in campo. Vota Raggi ma fa il tifo per Zingaretti

Immagine di copertina

Anche la Roma calcio entra di prepotenza in quest’ultima settimana di campagna elettorale per le comunali di Roma. A far parlare è Maurizio Costanzo, ritenuto dai dem il vero artefice della strategia elettorale di Virginia Raggi. In passato fu lo stesso giornalista ad ammettere di sentire la sindaca di Roma e di darle suggerimenti per la strategia comunicativa: “È un lavoro ma tengo a precisare non retribuito. Le ho suggerito una serie di cose e le ha realizzate. Voterò Raggi, ma solo se pulirà Roma!” spiegò il giornalista ad un quotidiano.

Ma la cosa, oltre che sulle elezioni capitoline, potrebbe avere ripercussioni anche sulla Roma calcio e sulla costruzione del nuovo stadio, perché Costanzo ha un ruolo di tutto rilievo anche nella società giallorossa dei nuovi proprietari, gli americani Friedkin: è il responsabile delle strategie comunicative. Come tutti sanno però per avere l’ok al nuovo stadio della Roma non serve soltanto il via libera del Comune, ma anche quello della Regione.

E lì, alla Pisana, i molti attacchi ricevuti (dalla questione cinghiali ai rifiuti….) non hanno certamente contribuito a migliorare l’umore. “Questi attacchi quotidiani a Zingaretti non sono un bene per l’As Roma e per lo stadio. Soprattutto se, come dicono i sondaggi, fra una settimana la Raggi non sarà più in Campidoglio”, osserva un influente parlamentare dem romano e romanista. A maggior ragione se poi a decidere del futuro stadio dovessero essere due Dem: uno alla Pisana e l’altro in Campidoglio.

 

Ti potrebbe interessare
Politica / Ischia, polemiche sul decreto del 2018. Conte: “Sbloccammo una situazione ingestibile“. Renzi: “Fu un condono”
Politica / De Petris a TPI: “Il Pd non può più essere il primo partito del centrosinistra”
Cronaca / Il Black Friday di Giorgia: la premier fa shopping in una boutique del centro e si ferma a fare i selfie
Ti potrebbe interessare
Politica / Ischia, polemiche sul decreto del 2018. Conte: “Sbloccammo una situazione ingestibile“. Renzi: “Fu un condono”
Politica / De Petris a TPI: “Il Pd non può più essere il primo partito del centrosinistra”
Cronaca / Il Black Friday di Giorgia: la premier fa shopping in una boutique del centro e si ferma a fare i selfie
Opinioni / Con questa classe dirigente il Pd non ha futuro (di L. Pacini)
Politica / Piccolotti a TPI: “Se il Pd rompe ancora, gli elettori lo puniranno di nuovo”
Cronaca / Tragedia Ischia, il governo si contraddice: Salvini annuncia 8 vittime, Piantedosi e il prefetto lo smentiscono
Politica / Soumahoro, Fratoianni: “Ombre su Aboubakar da chiarire, ma non mi pento”
Politica / Renzi: “Noi con la maggioranza? Io come Jep Gambardella sono quello che i governi li fa fallire”
Cronaca / Caso Soumahoro, l’operatrice della coop dei familiari: “Senza stipendio da quasi due anni, aspetto 20 mila euro”
Politica / Calenda: “Meloni ci ascolta perché è matura, il Pd no. Siamo noi il centro riformista”