Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 19:59
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Politica

Conte: “M5s non ha nulla a che fare con gli amici di Putin. Controffensiva ucraina? Siamo contenti. La stella polare resta la pace”

Immagine di copertina
Giuseppe Conte a Mezz'ora in più /rai 3

“Se sono orgoglioso della controffensiva ucraina? Assolutamente sì, è quello che ci siamo augurati tutti dicendo dall’inizio ferma condanna all’aggressione della Russia e pieno sostegno alla popolazione Ucraina”. Lo ha detto Giuseppe Conte replicando a Mezz’ora in più a chi gli chiedeva se fosse orgoglioso dell’avanzata ucraina sul campo. “Da subito – ha osservato – siamo stati consapevoli che non ci si può difendere a mani nude: per questo abbiamo acconsentito da subito alle sanzioni, appoggiato aiuti umanitari e poi anche militari” ma Conte ha ricordato la “vocazione pacifista” di M5s. “Noi – ha osservato – siamo nati il giorno di San Francesco e la pace e il multilateralismo sono la nostra stella polare: la nostra strategia è sempre quella di risolvere i conflitti non alimentando l’escalation militare, siamo tutti contenti di questa controffensiva ma questo non cambia la strategia che abbiamo”.

Il M5S non ha nulla a che fare con gli amici di Putin e se qualcuno si è permesso di scrivere che potevamo avere qualche suggestione di questo tipo, lo ha fatto calunniandoci”, dice ancora a Mezz’ora in più il leader del M5S rispondendo a una domanda del direttore di TPI Giulio Gambino in studio.

“Non mi pongo il problema di essere equidistante da Washington e dagli amici di Putin. Se qualcuno si è permesso di scrivere in modo diffamatorio che non avessimo qualche rapporto del genere lo ha fatto calunniandoci” – continua Conte. – “Non per questo bisogna cadere nelle braccia di Washington. Siamo consapevolmente nel quadro europeo e atlantico, ma dipende che contributo diamo. Se pedissequo o critico, io sono per questa seconda ipotesi. Quello che non mi convince è che si insegue una vittoria militare sulla Russia, attraverso le sanzioni. Altrimenti la guerra durerà anni”.

Ti potrebbe interessare
Politica / Beppe Grillo condannato per diffamazione contro un’ex parlamentare del Pd
Politica / Meloni, prima uscita pubblica dopo il voto: “L’Italia deve tornare a difendere i suoi interessi”
Politica / Ecco l’Italia di Giorgia: viaggio tra i sostenitori di Meloni
Ti potrebbe interessare
Politica / Beppe Grillo condannato per diffamazione contro un’ex parlamentare del Pd
Politica / Meloni, prima uscita pubblica dopo il voto: “L’Italia deve tornare a difendere i suoi interessi”
Politica / Ecco l’Italia di Giorgia: viaggio tra i sostenitori di Meloni
Politica / Governo, Berlusconi: "Massima comunità d’intenti nel centrodestra". Lega, lo strappo di Bossi
Politica / Bertinotti a TPI: “Il Pd deve sciogliersi. La sinistra riparta dalle ceneri. O non sarà”
Politica / Inflazione record e bollette alle stelle: perché lo Stato deve intervenire subito sui rincari. Sostieni la petizione di TPI
Politica / Aborto, parla la ragazza che ha contestato Boldrini: “Non ci rappresenta, il Pd ha governato a braccetto con il centrodestra”
Politica / La lettera di Enrico Letta agli iscritti e alle iscritte sul Congresso Costituente del Nuovo PD: “Apertura, opposizione, nuova vita”
Politica / Firma anche tu la petizione di TPI e Change.org: “Lo Stato paghi gli aumenti delle bollette”
Politica / Il responsabile sanità di FdI: “Contrari al Green Pass, vaccino solo agli anziani. Stop all’obbligo per il personale sanitario”