Russiagate, Conte scrive a Volpi: “Disponibile a riferire al Copasir”

Il premier si è congratulato con il neo presidente dell'organo di controllo sui servizi segreti e si è detto pronto a concordare un incontro

Di Niccolò Di Francesco
Pubblicato il 10 Ott. 2019 alle 20:41
1
Immagine di copertina

Russiagate, Conte scrive a Volpi: “Disponibile a riferire”

Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha scritto a Raffaele Volpi per congratularsi per la sua nomina come presidente del Copasir e per avanzare la propria disponibilità a riferire sul cosiddetto caso Russiagate.

“Mi sono congratulato per lettera con il presidente Volpi (qui il suo profilo) e sono a disposizione per concordare un incontro al Copasir in base all’articolo 33 dalla legge che nel 2007 ha riformato i servizi segreti e che prevede due volte l’anno l’audizione del presidente del Consiglio per una relazione sull’analisi della situazione e dei pericoli della sicurezza” ha dichiarato il premier ai microfoni del Tg3.

Copasir, eletto il nuovo presidente: è il deputato della Lega Raffaele Volpi

Dal Copasir, l’organo bicamerale che esercita il controllo parlamentare sull’operato dei servizi segreti italiani, era stata avanzata una richiesta di sentire in audizione Conte affinché il premier potesse spiegare perché abbia autorizzato un colloquio tra il ministro della Giustizia Usa William Barr e i vertici dei servizi segreti italiani, che si è tenuto a fine settembre. Barr, infatti, è volato a Roma nelle settimane scorse dopo che la Casa Bianca ha chiesto all’Italia un aiuto per fare chiarezza sulle interferenze di Mosca nelle elezioni del 2016.

Russiagate, il ruolo di Conte e dei servizi segreti nella controinchiesta di Barr in difesa di Trump: cosa c’è da sapere

Tuttavia, sino a ieri, l’organismo non poteva convocare nessuno e nemmeno riunirsi perché il presidente Guerini, nel frattempo diventato ministro, doveva essere ancora sostituito. Ora che è stato eletto il nuovo presidente, Raffaele Volpi per l’appunto, il presidente del Consiglio potrebbe essere sentito già la settimana prossima.

1
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.