Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 07:00
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Politica

Burioni blasta Tajani per un commento sulla sentenza Cannabis

Immagine di copertina

Burioni blasta Tajani per un commento sulla sentenza Cannabis

Una sentenza storica delle Sezioni Unite penali della Corte di Cassazione ha stabilito che non costituirà più reato coltivare, in minima quantità e solo per uso personale, la cannabis in casa. La sentenza è stata emanata lo scorso 19 dicembre.

Fino al 19 dicembre scorso la coltivazione di cannabis costituiva sempre reato, a prescindere dal numero di piantine e dal principio attivo ritrovato dalle autorità, anche se la coltivazione era per uso personale. La Corte costituzionale, intervenuta più volte sull’argomento, aveva assunto infatti una posizione rigorosa, e la giurisprudenza si era adeguata.

Sulla sentenza si è espresso anche l’ex presidente del Parlamento europeo, Antonio Tajani (Forza Italia) che ha così commentato: “Lancia un messaggio negativo ai giovani, come se fosse fosse lecito e giusto farsi sempre una canna”, ha detto in un videomessaggio affidato ai social.

“Tutti coloro che fanno uso di cocaina, eroina e acidi hanno cominciato facendosi una canna”, ha detto Tajani, otto giorni dopo la sentenza.

Ma al tweet ha fatto presto eco il professore Roberto Burioni che ha replicato con sarcasmo: “Tutti quelli che hanno infilzato il cognato con un serramanico hanno iniziato tagliando il filetto con un coltello da cucina. Cosa ne pensate della sentenza della cassazione sulla libera vendita dei coltelli da cucina?”, ha scritto il virologo.

Anche i Radicali Italiani hanno risposto a Tajani: “Il proibizionismo ha palesemente fallito. Legalizzare la #cannabis colpirebbe i guadagni miliardari delle mafie, porterebbe nuove entrate nelle casse dello Stato, eviterebbe gli effetti devastanti che la legislazione in tema di droghe ha avuto su sistema giudiziario e carceri”.

La guerra Santa-lampo della destra contro la cannabis light fa solo male al paese: oggi siamo tutti “drogati” (di L. Telese)
Cannabis in casa: come si potrà coltivare marijuana senza che sia un reato dopo la sentenza della Cassazione
Ti potrebbe interessare
Politica / Draghi: “Oltre 1.200 le morti sul lavoro nel 2021, c’è ancora molto da fare”
Politica / Mattarella revoca “per indegnità” la nomina di Cavaliere al premier russo Mishustin
Politica / Processo Ruby Ter, Berlusconi: “Accanimento giudiziario e politico, vogliono fermarmi”
Ti potrebbe interessare
Politica / Draghi: “Oltre 1.200 le morti sul lavoro nel 2021, c’è ancora molto da fare”
Politica / Mattarella revoca “per indegnità” la nomina di Cavaliere al premier russo Mishustin
Politica / Processo Ruby Ter, Berlusconi: “Accanimento giudiziario e politico, vogliono fermarmi”
Politica / Ciriaco De Mita: le cause della morte dell’ex premier e segretario della Dc
Politica / È morto Ciriaco De Mita: l’ex premier e segretario della Dc aveva 94 anni
Politica / Processo Ruby ter: il pm di Milano chiede di condannare a 6 anni Silvio Berlusconi
Economia / Soros scrive a Draghi: “Tasse sul gas russo per punire Putin”
Politica / “Chi fa politica mette in conto la prigione”: le lettere dal carcere del giovane Berlinguer
Politica / Il discorso del 1969 che consacrò la leadership di Enrico Berlinguer
Politica / Dalla strada sbarrata per il Quirinale all’irrilevanza sulla crisi Ucraina: Draghi ha perso il whatever it takes