Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 17:08
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Opinioni

Alcuni virologi sono presi da ansia da prestazione mediatica, ma questo è il tempo della sobrietà

Immagine di copertina

Il compito della scienza non è dare certezze assolute, definitive. Quanto piuttosto ridurre le incertezze. Questo perché l’etica della scienza rimane il dubbio come metodo per andare a verificare la bontà teorica delle tesi sostenute. Stiamo attenti, nella fase che stiamo vivendo, perché peggio della disinformazione c’è la “sindrome” da eccesso di informazione.

Perché è quella che ti paralizza e che ti lascia nell’incertezza perenne. E non aiuta a prendere le decisioni migliori. Sbagliano quegli esperti che trasferiscono la contrapposizione delle loro opinioni, per quanto legittime, sui social o sui mass media. Perché non sono quelli i luoghi adatti in quanto il confronto andrebbe verificato in camera caritatis e poi trasmesso come indirizzo prevalente all’opinione pubblica.

Ho la sensazione che alcuni virologi siano presi da ansia da prestazione, dalla loro necessità di accreditarsi come i migliori presso i mass media e l’opinione pubblica. Questo è il momento della sobrietà e della responsabilità. Soprattutto per chi ha la fortuna e il privilegio di poter comunicare. Anche perché quando la scienza si rivolge alla gente in modo equilibrato può far aumentare il proprio consenso e la propria credibilità.

Leggi anche: Basta con la scienza show. È cinicamente dannosa per i cittadini (di Goffredo Bettini)

Ti potrebbe interessare
Opinioni / Il più grande spettacolo dopo il Big Bang. Sui vaccini cambiano idea ogni giorno e non si capisce nulla
Economia / Adil e Luana, vittime dei “nuovi” caporali del Covid (di Luca Telese)
Opinioni / Calenda, Renzi e la vile tattica degli attacchi (personali) a Bettini
Ti potrebbe interessare
Opinioni / Il più grande spettacolo dopo il Big Bang. Sui vaccini cambiano idea ogni giorno e non si capisce nulla
Economia / Adil e Luana, vittime dei “nuovi” caporali del Covid (di Luca Telese)
Opinioni / Calenda, Renzi e la vile tattica degli attacchi (personali) a Bettini
Calcio / Il catenaccio: cosa racconta di noi lo schema tipico del calcio italiano (di S. Mentana)
Opinioni / Gaia Tortora azzanna i giudici, ma coccola Berlusconi e Salvini (di Riccardo Bocca)
Opinioni / L’Istat calcola 5,6 milioni di poveri. Ma per certi politici e imprenditori i sussidi sono roba per fannulloni
Opinioni / Patrick Zaki: la vergogna per il tuo 30esimo compleanno in cella non ha un luogo per nascondersi
Calcio / Francia-Germania, secoli di rivalità in una sola partita
Opinioni / Essere Barillari: ovvero approfittare di un calciatore quasi morto per collezionare qualche like (di G. Cavalli)
Opinioni / Da Calenda ai renziani: quelli che non vivono senza parlare male del Pd (di G. Cavalli)