SPECIALE ELEZIONI REGIONALI E REFERENDUM DIRETTA VIDEO

SPECIALE ELEZIONI REGIONALI E REFERENDUM DIRETTA VIDEO. Gli exit poll, i risultati in tempo reale, i primi commenti, i collegamenti con i nostri inviati e le analisi sui possibili riequilibri di potere. Segui su Facebook e intervieni anche tu nel dibattito in studio. Conduce Giulio Gambino.

Posted by TPI on Monday, 21 September 2020

Gli Emmy Awards 2016

Sono stati assegnati domenica notte a Los Angeles gli attesissimi e prestigiosi premi per l'industria televisiva. Il trono di spade la serie più premiata di sempre

Di TPI
Pubblicato il 19 Set. 2016 alle 09:04
0

Sono stati assegnati nella notte i premi più attesi e prestigiosi dell’industria televisiva: gli Emmy, arrivati alla 68esima edizione.

Le statuette in palio erano 26, cui si aggiungono decine di altri riconoscimenti per categorie come costumi, musica e animazione.

In tutto, HBO ha ottenuto 22 premi, di cui 12 solo con la fortunatissima serie fantasy Il trono di spade, ispirata dai libri di George R.R. Martin. Premiata anche la serie comedy Veep – Vicepresidente incompetente.

Il canale FX, della 21st Century Fox, segue immediatamente dietro con 21 Emmy, nove dei quali grazie alla miniserie Il caso O.J. Simpson, successo planetario che vanta interpreti come Cuba Gooding Jr nei panni di O.J., John Travolta interprete di Robert Shapiro e David Schwimmer (Ross di Friends) come Robert Kardashian.

Discreto successo anche per Netflix, che distribuisce su internet con il suo streaming on demand, vincitrice di nove Emmy, tra cui miglior documentario per Making a murderer.

Ecco la lista completa dei 26 vincitori degli Emmy di quest’anno:

Miglior attore non protagonista in una serie comedy: Louie Anderson, Baskets

Miglior sceneggiatura per una serie comedy: Master of None, “Genitori”, scritto da Aziz Ansari e Alan Yang

Miglior attrice non protagonista in una serie comedy: Kate McKinnon, Saturday Night Live

Miglior regia per una serie comedy: Transparent, “Maschio in vista”, diretta da Jill Soloway

Miglio attrice protagonista in una serie comedy: Julia Louis-Dreyfus, Veep – Vicepresidente incompetente

Miglior attore protagonista in una serie comedy: Jeffrey Tambor, Transparent

Miglior reality o contest: The Voice

Miglior sceneggiatura per una miniserie, un film TV o uno speciale: Il caso O.J. Simpson, “Marcia, Marcia, Marcia”, scritto da D.V. DeVincentis

Miglior attrice non protagonista in una miniserie o film TV: Regina King, American Crime

Miglior regia per una miniserie, film TV o speciale: The Nigth Manager, diretto da Susanne Bier

Miglior attore non protagonista in una miniserie o film TV: Sterling K. Brown, Il caso O.J. Simpson

Miglior attrice in una miniserie o film TV: Sarah Paulson, Il caso O.J. Simpson

Miglior attore in una miniserie o film TV: Courtney B. Vance, Il caso O.J. Simpson

Miglior film TV: Sherlock: L’abominevole sposa

Miglior miniserie: Il caso O.J. Simpson

Miglior sceneggiatura per uno speciale di varietà: “Patton Oswalt: Talking for clapping”

Miglior varietà: Last Week Tonight con John Oliver

Miglior serie di sketch di varietà: Key & Peele

Miglior sceneggiatura per una serie drammatica: Il trono di spade, “La battaglia dei bastardi” scritto da David Benioff e D.B. Weiss

Miglior attrice non protagonista in una serie drammatica: Maggie Smith, Downton Abbey

Miglior regia per una serie drammatica: Il trono di spade, “La battaglia dei bastardi” diretto da Miguel Sapochnik

Miglior attore non protagonista in una serie drammatica: Ben Mendelsohn, Bloodline

Miglior attore protagonista in una serie drammatica: Rami Malek, Mr. Robot

Miglior attrice protagonista in una serie drammatica: Tatiana Maslany, Orphan Black

Miglior serie comedy: Veep

Miglior serie drammatica: Il trono di spade

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.