Me

L’uomo che ha rivoluzionato il modo di farsi i selfie su Instagram

I fotomontaggi di questo utente stanno diventando virali su Instagram per la loro originalità

Di Luca Serafini
Pubblicato il 10 Mag. 2018 alle 11:01

Sui selfie è stato detto di tutto: rappresentazioni estrema del narcisismo, della smania di apparire, espressioni del decadimento della società odierna, della bulimia da social network.

Non tutti però concordano con questi toni apocalittici. C’è anche chi considera questi “autoritratti” come una sana manifestazione, entro certi limiti, della voglia di condividere qualcosa di sé con gli altri.

Indipendentemente dai giudizi morali, c’è però un fattore più prettamente estetico che va considerato. I selfie sono belli o brutti? O messa in termini diversi, qual è il valore estetico, se c’è, di foto che riproducono il volto di una persona?

In realtà, si potrebbe considerare il selfie una forma contemporanea dell’autoritratto. In questo senso, questo tipo di scatti non è del tutto privo di valore estetico, almeno in potenza.

Di sicuro, viste le potenzialità offerte dai numerosissimi programmi di photo-editing e dalla altrettanto numerose app per modificare gli scatti, uno dei modi più creativi per rendere originali i propri selfie è quello di costruirci sopra dei fotomontaggi.

È proprio quello che ha fatto questo utente di Instagram, Lillwihlen, che sul suo account ha condiviso una serie di composizioni del proprio volto che, secondo alcuni, stanno cambiando il modo di intendere i selfie sul social network.

L’account è subito diventato virale: i fotomontaggi caricati sono di vario genere, ma tutti calcano con ironia su giochi di parole, sovrapposizioni di immagini, creando effetti di forte impatto su chi li guarda.

Si va da “un selfie al giorno toglie gli amici di torno” a “dimmi se ti serve una mano”, con il volto dell’utente miniaturizzato proprio sulla mano, fino agli occhi che si staccano dal volto per depositarsi direttamente sugli occhiali.

Se non siete disposti a considerare queste composizioni, e i selfie in generale, delle forme d’arte, potrete comunque farvi due sane risata guardando questi fotomontaggi.

Leggi anche: La nuova app di Google che ti suggerisce il dipinto famoso al quale somigli