Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 19:23
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home

I cataloghi di Ikea vintage dal 1951 al 2000: ecco com’era la casa perfetta

Immagine di copertina
Il catalogo di Ikea del 1970

Una raccolta di copertine dei vecchi cataloghi Ikea, l'azienda fondata nel 1943 da Ingvar Kamprad

Ikea è in assoluto il marchio di arredamento più popolare al mondo. L’azienda fu fondata nel 1943 dall’allora 17enne Feodor Ingvar Kamprad, morto a 91 anni il 27 gennaio 2018.

L’iconico logo giallo-blu è un acronimo, composto dalle sue iniziali abbinate alla prima lettera di Elmtaryd, il nome della fattoria in cui è cresciuto e Aggunaryd, la sua città natale svedese. Oggi Ikea ha un fatturato di oltre 43 miliardi di dollari ed è nota per i suoi design modernisti e ispirati a una semplicità eco-friendly.

Per un totale di 389 negozi nel mondo e la sua vasta selezione di mobili fai-da-te, Ikea utilizza l’1 per cento della fornitura di legno mondiale.

Nordic Style Magazine ha recentemente raccolto le vecchie copertine dei cataloghi, fornite da Smörgås Pinners, l’account Pinterest ufficiale del team di comunicazione dell’azienda. La gallery permette di fare un viaggio nel tempo, dal 1951 al 2000 attraverso le mode e le tendenze in fatto di arredamento delle diverse epoche.

Chiunque abbia mai fatto acquisti da Ikea sa che ognuno dei circa 12mila articoli in vendita ha un nome in svedese, al posto di codici o poco fantasiosi nomi comuni.

Pochi forse conoscono però il criterio con cui sono scelti questi nominativi, o più probabilmente non sanno che esiste una regola precisa per la denominazione, che non è lasciata alla semplice fantasia di qualche impiegato.

I nomi sono attinti da un database di parole svedesi – e di altre nazioni scandinave – creato dal fondatore di Ikea Ingvar Kamprad. Quest’ultimo, essendo dislessico, volle evitare di fare affidamento sui numeri di qualche codice, e rimediò con termini più facilmente memorizzabili. Ecco che cosa vogliono dire i nomi dei prodotti Ikea.

A proposito della vita del suo creatore, ci sono alcuni interessanti fatti che abbiamo raccolto in questo articolo con 9 curiosità da sapere su Ingvar Kamprad.

Secondo Bloomberg Billionaires Index l’azienda di Kamprad poteva vantare un patrimonio multimiliardario, pari a 59 miliardi di dollari. Comunque, tali cifre non comprendono solo la fortuna personale del fondatore di Ikea. Infatti l’azienda è gestita da fondazioni e titoli azionari privati, che non riguardano minimamente Kamprad.

Dopo essersi ritirato come amministratore delegato negli anni ’80, ha rinunciato al suo incarico nel 2014.
Ti potrebbe interessare
Scienza / Bozza rapporto Onu sul clima: impatto riscaldamento climatico arriverà prima di quanto temuto
Lotterie / Estrazione Si Vince Tutto: i numeri vincenti estratti oggi 23 giugno 2021
Politica / Ddl Zan, Draghi: “Il nostro è uno Stato laico, rispettiamo il Concordato. Parlamento libero”
Ti potrebbe interessare
Scienza / Bozza rapporto Onu sul clima: impatto riscaldamento climatico arriverà prima di quanto temuto
Lotterie / Estrazione Si Vince Tutto: i numeri vincenti estratti oggi 23 giugno 2021
Politica / Ddl Zan, Draghi: “Il nostro è uno Stato laico, rispettiamo il Concordato. Parlamento libero”
Cronaca / Treviso, uccisa a coltellate mentre prendeva il sole: l’assassino si è costituito
Cronaca / Covid, oggi 951 nuovi casi e 30 morti: il bollettino del 23 giugno
Lotterie / Estrazione VinciCasa: i numeri vincenti estratti oggi 23 giugno 2021
Costume / Body positivity e body neutrality: cosa è cambiato negli anni?
TV / Grand Hotel – Intrighi e passioni: la trama della prossima puntata, la quarta
Esteri / Crisi umanitaria in Etiopia: raid contro un mercato nel Tigray, decine di vittime
TV / Grand Hotel – Intrighi e passioni streaming e diretta tv: dove vedere la fiction