Covid ultime 24h
casi +16.146
deceduti +477
tamponi +273.506
terapie intensive -35

I giapponesi hanno un problema con l’alcol e queste foto lo dimostrano

In Giappone l'alcolismo è un problema che riguarda un numero sempre più grande di persone, di qualunque estrazione sociale e in qualunque contesto. Le foto di Lee Chapman raccontano la situazione a Tokyo

Di Laura Melissari
Pubblicato il 18 Set. 2017 alle 17:16 Aggiornato il 21 Set. 2017 alle 21:31
559

In Giappone l’alcol è parte integrante della cultura popolare e religiosa. Mentre sulle droghe il governo ha una posizione dura, su alcol e tabacco si tende a essere molto tolleranti e liberali. A qualunque ora della giornata è possibile imbattersi in persone alticce o addirittura ubriache, in qualunque posto delle città e di qualunque estrazione sociale. Il problema esiste e riguarda molte persone.

Nella vita quotidiana l’alcol svolge un ruolo importante nelle reti sociali. Gli impiegati delle aziende vengono incoraggiati a uscire dopo il lavoro con i loro colleghi per un drink, per coltivare le relazioni sociali. In molte aziende quella di bere con i colleghi è una sorta di regola non scritta. Esiste addirittura una parola per definire questa consuetudine “nominication”, nata dall’unione di nomu (bere) e comunicazione.

Questa pratica sociale nasce dal fatto che durante il lavoro, per stare al passo con i ritmi frenetici, le relazioni umane con i colleghi sono ridotte al minimo. Sono gli stessi capi a organizzare drink con i loro sottoposti per sopperire alla mancanza di comunicazione durante le ore lavorative. È comune un detto secondo il quale se vuoi arrivare in alto nella scala sociale della tua azienda, devi bere.

Secondo il quotidiano The Japan Times, le statistiche mostrano che il Giappone ha un problema con il bere e il numero di persone che stanno lottando con la dipendenza da alcool è sempre più grande ogni anno.

Secondo un sondaggio condotto periodicamente dal ministero della Sanità, quasi dieci milioni di giapponesi hanno un problema di alcolismo, contro un numero di gran lunga più esiguo di quelli che hanno una dipendenza da droghe (circa 40-50mila persone).

L’abuso di alcol è inoltre legato con frequenza ad altre questioni sociali come la violenza domestica e il suicidio.

Il fotografo Lee Chapman ha documentato gli effetti dell’alcol in Giappone, fotografando persone di ogni estrazione sociale ubriache e in vari luoghi della città di Tokyo.

559
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.