Covid ultime 24h
casi +19.644
deceduti +151
tamponi +177.669
terapie intensive +79

Ho fotografato le stesse persone, nello stesso luogo, per 9 anni di seguito

Di Emma Zannini
Pubblicato il 12 Ott. 2017 alle 13:25 Aggiornato il 12 Ott. 2017 alle 15:01
350

Il fotografo Peter Funch per nove anni, dalle 8.30 del mattino fino alle 9.30, si è fermato fuori dalla Grand Central Station, all’angolo fra la 42nd Street e Vanderbilt Avenue a New York. Il suo scopo era quello di ritrarre i passanti, riuscendo nel lungo periodo a identificare e quindi a cogliere più volte le stesse persone.

Se ti piace questa notizia, segui TPI pop direttamente su Facebook

Ad affascinarlo era proprio il concetto di regolarità, routine, la possibilità di fotografare qualcuno nei piccoli gesti che ripete quotidianamente e quella di riuscire a trovare una sorta di ordine nel caos della folla.

Secondo il fotografo, infatti, avere due immagini di una stessa persona permette di capire molte cose su di essa, di afferrare contemporaneamente il tempo che passa e l’abitudine.

Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

Ultimato il progetto, tutte le foto sono state raccolte nel libro 42nd and Vanderbilt, che Funch considera una sorta di studio sociale eseguito dal suo personale punto di vista voyeuristico.

Se questa notizia ti è piaciuta, abbiamo creato una pagina Facebook apposta per te: segui TPI Pop

350
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.