Covid ultime 24h
casi +21.273
deceduti +128
tamponi +182.032
terapie intensive +80

Le città fantasma della Cina

In Cina esistono centri abitati dove non manca nulla per vivere, eccetto una cosa: gli abitanti

Di Francesca Loffari
Pubblicato il 6 Ott. 2017 alle 16:54 Aggiornato il 6 Ott. 2017 alle 19:30
19

Le chiamano “città fantasma” e fanno parte di una serie di progetti governativi nati per favorire lo spostamento di 250 milioni di abitanti dalle campagne nelle nuove aree urbane entro il 2026.

Se ti piace questa notizia, segui TPI Pop direttamente su Facebook 

A differenza di molte città occidentali, che nascono come piccoli centri urbani e crescono in parallelo allo sviluppo industriale locale, questi distretti abitativi sono già strutturalmente completi prima ancora che la popolazione inizi ad insediarsi.

Il fotografo Kai Caemmerer, nel suo Unborn Cities ha documentato questo embrione di sviluppo urbano unico nel suo genere, immortalando diversi centri urbani mentre aspettano ancora di essere popolati.

Se questa notizia ti è piaciuta, abbiamo creato una pagina Facebook apposta per te: segui TPI Pop

19
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.