Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 19:36
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

L’Isis ha riconquistato metà Abu Kamal

Immagine di copertina

Il 9 novembre l'esercito siriano aveva annunciato la liberazione di Abu Kamal, l'ultima grande città detenuta dal cosiddetto Daesh in Siria

Venerdì 10 novembre l’Osservatorio siriano per i diritti umani ha reso noto che i miliziani del sedicente Stato Islamico sono riusciti a riprendere il controllo su metà della superficie della città siriana di Abu Kamal (o Al-Bukamal). La notizia è stata diffusa da Reuters.

Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

Il 9 novembre l’esercito siriano aveva annunciato la liberazione di Abu Kamal, l’ultima grande città detenuta dal cosiddetto Daesh in Siria.

La notizia della cattura di Abu Kamal è stata riportata anche dalla Bbc e dall’agenzia di stampa Reuters.

L’esercito siriano (SAA) e le forze alleate sono arrivate nella città a sud della provincia di Deir ez-Zor e l’hanno circondata. Concluso l’accerchiamento totale, è cominciata l’invasione contro Daesh. In poche ore, i soldati sono avanzati all’interno della città al confine con l’Iraq.

Le Forze di mobilitazione popolare irachene hanno partecipato anche all’operazione, vicino al confine tra i due paesi.

Secondo Reuters, un comandante dell’alleanza militare pro-governativa siriana ha detto che “l’ultima roccaforte di Daesh, Abu Kamal, è stata liberata”.

Lo stesso comandante ha dichiarato che centinaia di membri della milizia sciita libanese Hezbollah hanno preso parte ai combattimenti.

Anche la tv di stato siriana ha detto che Abu Kamal è stata “liberata”.

Tuttavia, poco dopo l’annuncio l’Osservatorio siriano per i diritti umani ha dichiarato che la città si trovava ancora sotto assedio, con diversi feroci combattimenti ancora in corso nella zona.

Lo scorso venerdì 3 novembre le forze siriane hanno conquistato la capitale provinciale Deir al-Zour liberandola dall’Isis. E, nello stesso giorno, le forze irachene hanno preso al-Quaim, oltre il confine.

Deir al-Zour si trova sul fiume Eufrate, a metà strada tra la città di Raqqa e il confine iracheno. L’Isis considerava la zona, da entrambi i lati della frontiera, la sua “provincia dell’Eufrate” e ne utilizzava il territorio per trasferire combattenti, armi e beni tra l’Iraq e la Siria.

Il primo ministro iracheno si è unito alle truppe al-Qaim Domenica 6 novembre per piantare la bandiera nazionale ad al-Quaim. Credit: afp

Le forze democratiche siriane (SDF) sostenute dagli Stati Uniti hanno inoltre svolto varie offensive nella zona. Il mese scorso hanno conquistato la capitale Raqqa.

L’Isis mantiene il controllo su alcune aree del deserto e dei villaggi nelle vicinanze, e qualche altro nascondiglio in Iraq e in Siria.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Un messaggio in bottiglia ha unito due adolescenti attraverso l’Oceano Atlantico, a distanza di 3 anni
Esteri / “Le guardie libiche violentano le minorenni nei centri di detenzione”
Esteri / Svezia, sfiduciato il governo per la prima volta. Scontro sulla legge per liberalizzare gli affitti
Ti potrebbe interessare
Esteri / Un messaggio in bottiglia ha unito due adolescenti attraverso l’Oceano Atlantico, a distanza di 3 anni
Esteri / “Le guardie libiche violentano le minorenni nei centri di detenzione”
Esteri / Svezia, sfiduciato il governo per la prima volta. Scontro sulla legge per liberalizzare gli affitti
Esteri / “L’Unione Europea ha un piano per tagliare le serie tv britanniche da Netflix e Amazon”
Esteri / Cina, il Covid non ferma il festival di Yulin: “Trucidati migliaia di cani”
Esteri / Quell’umanità in fuga tra macerie e ricordi
Esteri / Un “caso Floyd” in Europa: vittima un uomo di etnia Rom
Esteri / L'obbedienza agli Usa non è una virtù: vuol dire essere succubi del capitalismo finanziario (di A. Di Battista)
Esteri / Marina Usa fa esplodere ordigno da 18mila chili in mare. Lo spettacolare video
Esteri / Francia, la destra moderata vince il primo turno delle regionali. Deludono Le Pen e Macron