Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 08:41
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Un docente universitario è stato ucciso in Bangladesh

Immagine di copertina

Secondo la polizia la dinamica è simile a quella di altri omicidi nei confronti di blogger e attivisti laici avvenuti nel paese nei mesi scorsi

Un docente universitario è stato ucciso in Bangladesh. Secondo la polizia la dinamica è simile a quella di altri omicidi nei confronti di blogger e attivisti laici avvenuti nel paese nei mesi scorsi. 

Rezaul Karim Siddique, di 58 anni era un professore di inglese presso l’Università di Rajshahi nell’area occidentale del paese.

È stato attaccato a colpi di machete da assalitori non ancora identificati mentre si recava all’università. La responsabilità dell’attacco è stata rivendicata dal sedicente Stato islamico.  

L’anno scorso, quattro blogger laici sono stati uccisi a colpi di machete.

Un funzionario della polizia bangladese, Zahidul Islam, ha detto che Siddique era coinvolto in programmi culturali, e aveva istituito una scuola a Bagmara, una ex roccaforte del gruppo islamico fuorilegge Jamaat Mujahideen Bangladesh.

All’inizio di questo mese uno studente di legge che aveva espresso opinioni secolari è stato attaccato a morte a colpi di machete nella capitale Dhaka. 

I quattro blogger uccisi l’anno scorso erano tutti su una lista di 84 blogger atei diffusa da gruppi islamisti. Il Bangladesh è comunque un paese ufficialmente laico, nonostante il 90 per cento della sua popolazione sia di religione musulmana. 

Nel paese in questi mesi non sono mancate le violenze contro membri di minoranze religiose, tra cui sciiti, sufi e musulmani ahmadi, cristiani e indù, e contro religiosi e cooperanti stranieri

— LEGGI ANCHE: I blogger atei minacciati di morte in Bangladesh

“A morte i blogger atei”

Ti potrebbe interessare
Esteri / Crisi climatica: negli Stati Uniti il fiume Colorado rischia di scomparire
Esteri / Scotland Yard, il deputato britannico David Amess è stato ucciso “per terrorismo”
Esteri / Polonia, in piazza per dire No all’uscita dall’Ue: il fotoreportage su The Post Internazionale
Ti potrebbe interessare
Esteri / Crisi climatica: negli Stati Uniti il fiume Colorado rischia di scomparire
Esteri / Scotland Yard, il deputato britannico David Amess è stato ucciso “per terrorismo”
Esteri / Polonia, in piazza per dire No all’uscita dall’Ue: il fotoreportage su The Post Internazionale
Esteri / Buckingham Palace e la Torre di Londra potrebbero finire in fondo al mare: lo studio
Esteri / Dall’Austria all’Etiopia: le notizie dal mondo di questa settimana
Esteri / Farnesina, gioco delle coppie all’ambasciata in Russia: parentopoli all’italiana
Esteri / Sei vegano? Nel Regno Unito puoi esimerti dal vaccino anti-Covid: “È come una fede religiosa”
Esteri / La regina Elisabetta come Greta: "I leader parlano di ambiente, ma non fanno niente"
Esteri / Quattro podcast che raccontano quattro storie di giovani donne afghane
Esteri / Dalla conversione all’Islam ai precedenti: chi è l’attentatore di Kongsberg armato di arco e frecce