Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 19:26
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Economia

Spread oggi 4 giugno 2019 | Il differenziale chiude a 273 punti

Immagine di copertina

Spread oggi 4 giugno 2019 | Spread tempo reale | Btp | Borsa

Spread oggi 4 giugno 2019 | Dopo giorni di tensione che hanno fatto registrare un preoccupante aumento dello spread [qui tutti gli aggiornamenti], e dopo il discorso tenuto ieri, 3 giugno, dal premier Conte, lo Spread apre in rialzo e torna sulla soglia dei 280 punti. Ieri il differenziale Btp/Bund, dopo aver toccato i 292 punti, aveva chiuso in forte ribasso a 277 punti.

Oggi però c’è stato un nuovo rialzo. Vedremo come evolverà la situazione nel corso della giornata.

Cosa ha detto il premier Conte nel suo atteso discorso, punto per punto 

Il presidente del Consiglio, nel suo discorso di ieri, ha evidenziato l’importanza di “tenere in ordine i conti non solo per rispettare le regole europee, ma anche perché siamo esposti alla fiducia degli investitori e per questo servono parole chiare e univoche da parte delle forze di maggioranza”.

Ben diversa la ricetta di Matteo Salvini: “L’unico modo per abbassare lo spread è intervenire sul lavoro e quindi andare in Europa e ricontrattare i vincoli europei che ci hanno portato in questa situazione di precarietà quindi la riforma fiscale e la flat tax sono l’unica risposta per rilanciare il paese”.

Sul Governo pesa sempre la lettera inviata dall’Ue all’Italia in cui si afferma che “sulla base dei dati notificati per il 2018, è confermato che l’Italia non ha fatto progressi sufficienti per rispettare il criterio del debito nel 2018”.

Il monito della Commissione aveva fatto segnare un balzo dello spread, che il 3 giugno ha toccato i 290 punti base.

Nel corso della giornata i valori dello spread sono scesi leggermente: il differenziale tra Btp e Bund ha chiuso lunedì 3 giugno a 277 punti base.

Spread | I valori del 4 giugno

17.30 – 273,1

17.00 – 272,5

16.30 – 267,1

16.00 – 271,7

15.30 – 271,7

15.00 – 272,6

14.30 – 272,7

14.00 – 273

13.30 – 270,1

13.00 -271,7

12.30 – 272.2

12.00 – 271.1

11.30 – 271.7

11.00 – 272.7

10.30 – 273.6

10.00 – 273.6

09.30 –  277.1

9.00 – 280

Spread | I valori del 3 giugno

17.30 – 277,3

17.00 – 276,8

16.30 – 277

16.00 – 278,7

15.30 – 279,4

15.00 – 279,6

14.30 – 282

14.00 – 281,6

13.30 – 281,8

13.00 – 280,90

12.30 – 280,8

12.00 – 280,3

11.30 – 280,7

11.00 – 282,2

10.30 – 281,7

10.00 – 287, 1

9.30 – 289,2

9.00 – 290

Ti potrebbe interessare
Economia / Dl trasparenza, il governo abbassa le multe per i benzinai che non espongono i prezzi medi dei carburanti
Economia / Davos è morta e neanche la globalizzazione sta più tanto bene (di R. Bertoni)
Economia / “Lo Stato entri in Stellantis (come chiedeva FdI)”: intervista a De Palma (Fiom)
Ti potrebbe interessare
Economia / Dl trasparenza, il governo abbassa le multe per i benzinai che non espongono i prezzi medi dei carburanti
Economia / Davos è morta e neanche la globalizzazione sta più tanto bene (di R. Bertoni)
Economia / “Lo Stato entri in Stellantis (come chiedeva FdI)”: intervista a De Palma (Fiom)
Economia / Bollette del gas, Giorgetti: “Da inizio febbraio previsto un taglio del 40%”
Economia / Ita, spesi 4,5 milioni di euro per un accordo con True Italian Experience. La replica dell’azienda
Cronaca / Descalzi (Eni): “Italia azzererà gas russo dal 2024/25”
Economia / Microsoft annuncia 10mila licenziamenti: “Nessuno può sfidare la gravità”
Cronaca / Juventus, Agnelli annuncia le dimissioni anche da Exor e Stellantis: “Passo indietro per avere la mente libera”
Economia / Dove vanno le banche del futuro (e la vigilanza europea)
Economia / In Italia lo 0,1% dei ricchi possiede più del 60% dei poveri. Oxfam: “Un’imposta al 5% per la lotta alla povertà”