Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 08:17
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Economia

Spread oggi 4 giugno 2019 | Il differenziale chiude a 273 punti

Immagine di copertina

Spread oggi 4 giugno 2019 | Spread tempo reale | Btp | Borsa

Spread oggi 4 giugno 2019 | Dopo giorni di tensione che hanno fatto registrare un preoccupante aumento dello spread [qui tutti gli aggiornamenti], e dopo il discorso tenuto ieri, 3 giugno, dal premier Conte, lo Spread apre in rialzo e torna sulla soglia dei 280 punti. Ieri il differenziale Btp/Bund, dopo aver toccato i 292 punti, aveva chiuso in forte ribasso a 277 punti.

Oggi però c’è stato un nuovo rialzo. Vedremo come evolverà la situazione nel corso della giornata.

Cosa ha detto il premier Conte nel suo atteso discorso, punto per punto 

Il presidente del Consiglio, nel suo discorso di ieri, ha evidenziato l’importanza di “tenere in ordine i conti non solo per rispettare le regole europee, ma anche perché siamo esposti alla fiducia degli investitori e per questo servono parole chiare e univoche da parte delle forze di maggioranza”.

Ben diversa la ricetta di Matteo Salvini: “L’unico modo per abbassare lo spread è intervenire sul lavoro e quindi andare in Europa e ricontrattare i vincoli europei che ci hanno portato in questa situazione di precarietà quindi la riforma fiscale e la flat tax sono l’unica risposta per rilanciare il paese”.

Sul Governo pesa sempre la lettera inviata dall’Ue all’Italia in cui si afferma che “sulla base dei dati notificati per il 2018, è confermato che l’Italia non ha fatto progressi sufficienti per rispettare il criterio del debito nel 2018”.

Il monito della Commissione aveva fatto segnare un balzo dello spread, che il 3 giugno ha toccato i 290 punti base.

Nel corso della giornata i valori dello spread sono scesi leggermente: il differenziale tra Btp e Bund ha chiuso lunedì 3 giugno a 277 punti base.

Spread | I valori del 4 giugno

17.30 – 273,1

17.00 – 272,5

16.30 – 267,1

16.00 – 271,7

15.30 – 271,7

15.00 – 272,6

14.30 – 272,7

14.00 – 273

13.30 – 270,1

13.00 -271,7

12.30 – 272.2

12.00 – 271.1

11.30 – 271.7

11.00 – 272.7

10.30 – 273.6

10.00 – 273.6

09.30 –  277.1

9.00 – 280

Spread | I valori del 3 giugno

17.30 – 277,3

17.00 – 276,8

16.30 – 277

16.00 – 278,7

15.30 – 279,4

15.00 – 279,6

14.30 – 282

14.00 – 281,6

13.30 – 281,8

13.00 – 280,90

12.30 – 280,8

12.00 – 280,3

11.30 – 280,7

11.00 – 282,2

10.30 – 281,7

10.00 – 287, 1

9.30 – 289,2

9.00 – 290

Ti potrebbe interessare
Economia / Verso un modello di sviluppo “verde” e inclusivo: SACE pubblica il Bilancio di Sostenibilità
Economia / Il cambiamento climatico rischia di essere un boomerang per i Petro-Stati, svalutando i giacimenti
Economia / Altro che riduzione delle emissioni per salvare l’ambiente: Eni aumenterà la produzione di gas
Ti potrebbe interessare
Economia / Verso un modello di sviluppo “verde” e inclusivo: SACE pubblica il Bilancio di Sostenibilità
Economia / Il cambiamento climatico rischia di essere un boomerang per i Petro-Stati, svalutando i giacimenti
Economia / Altro che riduzione delle emissioni per salvare l’ambiente: Eni aumenterà la produzione di gas
Economia / “Tutte le colpe dei petrolieri”: il libro che indaga sulle responsabilità del disastro climatico
Economia / Stellantis annuncia 4 nuove auto elettriche a Melfi. Ma sugli altri siti italiani tutto tace
Economia / Leggi Repubblica e compri un’auto: così gli affari del gruppo Gedi si fanno sempre più in famiglia
Economia / “Noi, giovani precari sfruttati, vi spieghiamo perché certi imprenditori non trovano lavoratori”
Economia / Focolaio Covid in Cina, tre porti paralizzati: “Peggio della crisi di Suez”
Economia / El Salvador è il primo Paese al mondo a “legalizzare” i bitcoin
Economia / Bezos, Musk, Soros: così gli uomini più ricchi del mondo eludono le tasse