Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 00:28
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Economia

Quanto è aumentato lo spread con il Governo M5s-Lega

Immagine di copertina

Dopo il risultato delle elezioni europee, che in Italia ha visto il trionfo della Lega di Matteo Salvini, lo spread torna a salire.

Spread 28 maggio 2019: il differenziale tra Btp e Bund tocca i 288 punti base

Lo spread in tempo reale

Nella giornata del 28 maggio il differenziale tra Btp e Bund tedeschi si è aperto a 284,9 punti: un dato che dimostra la preoccupazione dei mercati nei confronti della politica italiana post-elezioni.

Lo spread, considerato un indicatore importante per misurare la stabilità economica di un paese in relazione con gli altri Stati, è infatti tornato a salire fin dai primi giorni del nuovo Governo giallo-verde.

In realtà segni di stress da parte dei mercati sono arrivati anche prima dell’insediamento dell’Esecutivo guidato dal premier Giuseppe Conte, il primo giugno 2018.

Elaborazione de Il Sole 24 Ore

Due settimane prima dell’avvio del governo, il 16 maggio 2018, a preoccupare i mercati e a far salire lo spread era stata la pubblicazione del “contratto del cambiamento” firmato dai due vicepremier.

La situazione è poi peggiorata quando è stato diffuso il “Piano B” di Paolo Savona, attuale presidente della Consob e quasi ministro dell’Economia, che prevedeva l’uscita dell’Italia dall’Ue. La mancata nomina di Savona a capo del Mise aveva causato uno dei primissimi scontri all’interno del Governo.

I mercati si erano tranquillizzati dopo l’insediamento dell’esecutivo Di Maio-Salvini, ma la tregua è durata ben poco.

Nel momento in cui la maggioranza giallo-verde ha iniziato a dimostrare apertamente la propria avversità ai parametri imposti dall’Ue in materia di conti pubblici si è registrata una crescita del rendimento dei titoli di Stato italiani.

I momenti di maggiore aumento dello spread sono coincisi con gli scontri tra Italia e Ue o con gli attacchi dei singoli membri del Governo contro la Commissione Ue e i suoi rappresentanti.

La tensione tra Bruxelles e Roma era salita particolarmente in occasione dell’approvazione della legge di Bilancio: la manovra del governo giallo-verde ha preoccupato fortemente i mercati e l’Ue perché prevedeva uno sforamento dei vincoli di bilancio.

Non a caso il 20 novembre, poco prima della bocciatura di Bruxelles della manovra, il differenziale Btp-Bund è arrivato a toccare i 326 punti basi.

Una volta raggiunto un accordo tra Ue e Italia, la situazione sui mercati sembrava tornata alla normalità. Ma anche questa volta la calma ha avuto vita breve.

Quando il 7 maggio la Commissione ha bocciato i conti italiani, dando vita a un nuovo botta e risposta tra il governo italiano e i vertici di Bruxelles, lo spread è tornato a salire.

Stessa situazione quando il ministro dell’Interno Salvini ha dichiarato che “si deve sfondare il tetto del 3 per cento sul deficit” imposto dai parametri di Maastricht: in quell’occasione il differenziale era arrivato a quasi 290 punti base.

Ultimo allarme è arrivato il 28 maggio dopo le elezioni europee: la vittoria della Lega ha fatto schizzare lo spread a 288 punti base.

Ti potrebbe interessare
Lavoro / Lavoratori Gkn criticano il leader della Cgil Landini: “No passerelle mediatiche”
Economia / Auto, con la transizione green 70mila posti a rischio in Italia: il Governo Draghi che fa?
Economia / Effetto Covid, per tornare in ufficio i lavoratori londinesi chiedono un aumento di stipendio
Ti potrebbe interessare
Lavoro / Lavoratori Gkn criticano il leader della Cgil Landini: “No passerelle mediatiche”
Economia / Auto, con la transizione green 70mila posti a rischio in Italia: il Governo Draghi che fa?
Economia / Effetto Covid, per tornare in ufficio i lavoratori londinesi chiedono un aumento di stipendio
Economia / Scenari economici post Covid per le aziende italiane
Economia / Come funziona la tassa minima globale
Economia / Crisi: il Covid ha spazzato via i progetti di vita di due famiglie su tre
Economia / Chiude anche la Timken di Villa Carcina, 106 licenziati
Economia / La settimana corta è un successo ovunque. In Italia invece continuiamo a lavorare di più e (quindi) peggio
Economia / Altro che equità fiscale e sviluppo sostenibile, la riforma del fisco di Draghi non ha coperture
Economia / "I profitti del vaccino anti-Covid di Moderna finiranno nei paradisi fiscali"