Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 19:59
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Economia

Ristrutturazioni, fusioni, acquisizioni: la ricetta della sopravvivenza post-Covid per le imprese italiane

La crisi pandemica ha stimolato un intervento economico emergenziale senza precedenti per il nostro Paese, ma sarebbe un errore ritenere che tali misure siano sufficienti per salvaguardare tutte le attività economiche. Secondo i legali di Rödl & Partner esperti in ristrutturazioni aziendali e M&A, allo scadere delle misure emergenziali numerose attività imprenditoriali si troveranno a dover fronteggiare la crisi, cercando di mitigare da un lato gli effetti negativi delle chiusure forzate, e dall’altro i fattori cronici, come sottodimensionamento e capitalismo familiare, solo per citarne alcuni, che riducono storicamente la competitività delle imprese italiane.

“La loro sopravvivenza – commenta l’avvocato Davide Ferracin di Rödl & Partner –dovrà transitare dalla consapevolezza di dover rivedere la propria dimensione per tornare a competere, anche a livello internazionale. L’obiettivo è raggiungibile con gli strumenti di ristrutturazione e pensando a nuove sinergie e strategie di crescita, aprendo il capitale sociale all’ingresso di terzi investitori e partner industriali”.

Assisteremo pertanto ad una stagione di ristrutturazioni e di distressed M&A che rappresenterà il momento chiave per la sopravvivenza ed il rafforzamento delle imprese italiane. “Sarà un’opportunità per tutti gli operatori del mercato – spiega l’avvocato Ferracin di Rödl & Partner – a partire dal sistema bancario tradizionale, fino a raggiungere gli investitori privati, quali fondi di private debt, private equity e turnaround”.

“Le misure emergenziali – conclude l’esperto – che faranno da volano nella prima fase della ripresa economica, come gli interventi di SACE, grazie allo strumento Garanzia Italia allargato anche alle imprese Mid Cap, e di Invitalia, che potrà intervenire nel capitale dell’impresa in difficoltà al fianco del nuovo investitore attraverso il Fondo per la salvaguardia dei livelli occupazionali e la prosecuzione dell’attività d’impresa, vanno proprio in questa direzione”.

Ti potrebbe interessare
Economia / Bollette del gas, Giorgetti: “Da inizio febbraio previsto un taglio del 40%”
Economia / Ita, spesi 4,5 milioni di euro per un accordo con True Italian Experience. La replica dell’azienda
Cronaca / Descalzi (Eni): “Italia azzererà gas russo dal 2024/25”
Ti potrebbe interessare
Economia / Bollette del gas, Giorgetti: “Da inizio febbraio previsto un taglio del 40%”
Economia / Ita, spesi 4,5 milioni di euro per un accordo con True Italian Experience. La replica dell’azienda
Cronaca / Descalzi (Eni): “Italia azzererà gas russo dal 2024/25”
Economia / Microsoft annuncia 10mila licenziamenti: “Nessuno può sfidare la gravità”
Cronaca / Juventus, Agnelli annuncia le dimissioni anche da Exor e Stellantis: “Passo indietro per avere la mente libera”
Economia / Dove vanno le banche del futuro (e la vigilanza europea)
Economia / In Italia lo 0,1% dei ricchi possiede più del 60% dei poveri. Oxfam: “Un’imposta al 5% per la lotta alla povertà”
Economia / Caro carburanti, Giorgetti non esclude nuovo taglio delle accise: “Vediamo come vanno i prezzi”
Economia / Bonus 200 euro esteso anche ad autonomi e professionisti senza Partita Iva: ecco chi può fare domanda
Economia / Caro carburante, a gennaio aumenti medi di 17 centesimi: “Non c’è nessuna speculazione”