Covid ultime 24h
casi +10.497
deceduti +603
tamponi +254.070
terapie intensive -57

Tremonti: “Vi spiego come nacque il Mes e perché per colpa di Monti non è vincolato agli Eurobond”

Intervista all'ex ministro dell'Economia: "Il fondo salva-stati fu proposto nel 2008 dall'Italia all'Europa. Ma quello era molto diverso dal Mes di oggi"

Di Elisa Serafini
Pubblicato il 12 Apr. 2020 alle 19:55 Aggiornato il 13 Apr. 2020 alle 14:33
367
Immagine di copertina
Giulio Tremonti è stato ministro dell'Economia tra il 2001 e il 2004 e tra il 2008 e il 2011. Credit: ANSA / MATTEO BAZZI

Mes ed Eurobond, tutta la verità: intervista a Giulio Tremonti

Professor Tremonti, quando si è iniziato a parlare di strumenti di sostegno alle economie in crisi?
Il fondo emerge da una lettera inviata dal governo italiano alla presidenza del semestre europeo nel 2008. Nella lettera si parlava di regole per l’economia e della necessità di creare un fondo anti-crisi. Si parla di Eurobond per la prima volta proprio nel 2008.
Poi cosa succede?
Poi una notte del 2009 un notaio crea il fondo come strumento di diritto privato, firmato da tutti i ministri dell’Eurozona. La discussione era questa: serietà, sopra, nel fare i bilanci, e solidarietà, sotto, verso gli stati in crisi. La discussione si sviluppa ulteriormente fino alla lettera “E-bonds would end the crisis”, del 5 dicembre 2010, che ho scritto al Financial Times insieme a Juncker, che era presidente dell’Eurogruppo. In quella fase si parlava di Eurobond e di integrazione. Corretto, la risoluzione del Parlamento Europeo del 23 marzo 2011 parla di “Meccanismi di stabilizzazione degli Stati membri” veniva indicato l’obiettivo di costruire un mercato integrato e consolidato di Eurobond. In altri termini, in quel periodo, fino a giugno 2011, la discussione su MES ed Eurobond era diversa: non si concepiva il MES se non in funzione di Eurobond. Il relatore era Roberto Gualtieri.

Poi?
Il legame MES/Eurobond è stato eliminato dal governo Monti in poi. Il MES è comunque precipitato con la Troika in Grecia.
Ma come strumento di sostegno è stato utile?
In Irlanda è stato utile, in Spagna, in Portogallo, ma è stato una tragedia in Grecia, dove è avvenuta una rapina a favore delle banche francesi. Come tutto, dipende da come lo si usa. Una macchina può essere utilizzata per andare in ufficio, o per fare una rapina. Dipende dalle scelte.

Poi, dopo la fase greca, che succede
Poi il MES scompare per cinque anni. Viene evocato nel 2019 per modificare la struttura in “salvabanche” e su questo inizia la controversia. Ed arriviamo ad oggi, dove troviamo uno strumento diverso da quello che era stato sviluppato in principio.

Leggi anche: 1. Tremonti smentisce Conte: “Il premier sbaglia e non conosce la storia degli eurobond” 2. L’Ue smentisce Giorgia Meloni: fu il governo Berlusconi ad approvare per primo il Mes 3. Azzolina a TPI: “Nelle scuole 70 milioni di euro per comprare i tablet ai ragazzi che non li hanno”

367
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.