Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 20:37
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Economia » Lavoro

In arrivo il concorsone Rai: via libera del Cda all’assunzione di 93 giornalisti

Immagine di copertina

Concorso Rai giornalisti: via libera dal Cda all’assunzione di 93 nuove unità

Concorso rai giornalisti | Dopo tanta attesa, finalmente buone nuove dalla Rai: l’azienda televisiva di Viale Mazzini, infatti, ha annunciato nuove assunzioni. Nella giornata di mercoledì 12 giugno il Cda ha dato il suo via libera a un nuovo concorsone finalizzato all’inserimento di 93 giornalisti.

Si tratta di un concorso davvero molto atteso, soprattutto perché le assunzioni in Rai sono ferme dal 2015, anno in cui si è svolta l’ultima selezione. Fabrizio Salini, amministratore delegato Rai, ha valutato le richieste presentate dal board e dal consiglio sindacale, i quali hanno evidenziato le carenze di organico attuali oltre che quelle future: entro il 2023, infatti, saranno diverse le uscite dei dipendenti della tv pubblica e si renderà sempre più urgente l’inserimento di nuove reclute.

Ancora non ci sono informazioni per quanto riguarda l’uscita del bando e, quindi, su quelli che saranno i requisiti e le modalità per partecipare. Ad ogni modo si tratta di una notizia importante anche per tutti quei neopraticanti e redattori (200 almeno) in attesa di stabilizzazione con contratto giornalistico; ci riferiamo in particolare ai redattori di RaiNews24, giornale Radio e a RaiSport, ma anche a tutti quei lavoratori cosiddetti atipici, cioè i vari programmisti, tecnici di produzione, operatori di ripresa, montatori o consulenti musicali. Questi ultimi sono infatti collaboratori a Partita Iva che potrebbero trovare in questo concorso la loro possibilità per un’assunzione definitiva.

Per quanto riguarda gli studenti della scuola di giornalismo della Rai di Perugia, sembra che non avranno una corsia preferenziale di ingresso nella tv di Stato (come avveniva in passato): i 70 diplomati degli ultimi tre bienni, infatti, probabilmente potranno tentare il concorso esattamente come gli altri giornalisti. Tuttavia è necessario attendere per avere certezze in merito, anche per quanto riguarda il destino degli idonei al concorso 2014.

Concorsi 2019: i nuovi bandi e quelli non ancora scaduti

Ti potrebbe interessare
Lavoro / Le grandi dimissioni travolgono anche il ricco Nord-Est italiano
Ambiente / I Green Jobs sono i lavori del futuro
Lavoro / NFT: cosa sono, rischi e scenari futuri nel metaverso
Ti potrebbe interessare
Lavoro / Le grandi dimissioni travolgono anche il ricco Nord-Est italiano
Ambiente / I Green Jobs sono i lavori del futuro
Lavoro / NFT: cosa sono, rischi e scenari futuri nel metaverso
Lavoro / Professioni ICT tra squilibri geografici e gender gap
Economia / Start-up, fucina di idee. E di lavoro
Cronaca / Prato, operai licenziati via whatsapp per non aver lavorato a Pasquetta. Ministro manda gli ispettori
Lavoro / Perché le donne CEO sono così poche in Italia?
Lavoro / Il lavoro del futuro è nelle mani delle persone
Lavoro / L’importanza di compilare un foglio presenze mensile
Lavoro / Concorsi, 11mila nuovi posti di lavoro nella Pubblica amministrazione: come partecipare