Covid ultime 24h
casi +18.916
deceduti +280
tamponi +323.047
terapie intensive +22

Concorso Dsga: il Miur pubblica la banca dati, 4mila quesiti online

Di Giulia Angeletti
Pubblicato il 22 Mag. 2019 alle 09:58 Aggiornato il 22 Mag. 2019 alle 09:58
0
Immagine di copertina

Banca dati concorso Dsga Miur | 2019 | Ultime notizie | Quiz | Prove | Date

Banca dati concorso Dsga Miur – È finalmente online la banca dati per quanto riguarda la prova preselettiva del concorso Dsga per il reclutamento di 2.004 Direttori dei servizi generali e amministrativi per le istituzioni scolastiche statali.

Essa contiene 4mila quesiti utili per i candidati al fine di esercitarsi in vista, appunto, della prova che si terrà nelle giornate dell’11, 12 e 13 giugno 2019, come comunicato dal Miur. Le sedi, invece, verranno individuate dagli uffici scolastici regionali e comunicate 15 giorni prima delle suddette date.

Ma in cosa consiste la prova preselettiva? Si tratta di un test di 100 quesiti a risposta multipla che i candidati saranno chiamati a svolgere in 100 minuti su un computer; le domande verteranno sulle materie delle prove scritte. La banca dati online può essere scaricata e prevede dei quiz suddivisi in 7 aree tematiche: da questa, quindi, verranno prese le domande che saranno somministrate ai diversi iscritti al concorso Dsga 2019.

Per quanto riguarda la valutazione del test, questa verrà fatta assegnando 1 punto per ogni risposta esatta e 0 punti per quella errata e non data; non sono, dunque, previste penalizzazioni sul punteggio in caso di risposta sbagliata.

I candidati potranno conoscere il risultato del test non appena sarà terminata la prova: la correzione, infatti, sarà informatizzata e, quindi, immediata. Potrà accedere all’esito, secondo quanto comunicato dal Miur, un numero di candidati “pari a tre volte il numero dei posti messi a concorso per ciascuna Regione”.

Una volta svolta la prova preselettiva, coloro che avranno ottenuto un punteggio idoneo dovranno affrontare la prova scritta, la quale è composta da due parti: nella prima sarà necessario rispondere a sei quesiti a risposta aperta, mentre nella seconda, di tipo teorico-pratico, i candidati dovranno redigere un atto. Il tempo a disposizione sarà di 180 minuti per prova e il punteggio massimo sarà di 30 punti: potranno accedere alla prova orale i candidati che avranno ottenuto un punteggio minimo di 21/30. In quest’ultima fase, della durata di 30 minuti, verrà verificato il possesso di conoscenze informatiche e di lingua inglese oltre che delle materie delle prove scritte.

Concorso scuola secondaria 2019: bando, requisiti, prove e graduatoria

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.