Me
HomeEconomia

Di Maio annuncia: “L’abolizione del bollo auto? Si può fare, con i risparmi dello spread”

Il vicepremier ne ha parlato a Uno Mattina

Di Donato De Sena
Pubblicato il 18 Lug. 2019 alle 12:44 Aggiornato il 18 Lug. 2019 alle 13:41
Immagine di copertina

Di Maio annuncia: “Abolizione bollo auto con i risparmi dello spread”

Abolizione bollo auto con i risparmi dello spread. È un’idea, interessante per milioni di automobilisti italiani, annunciata oggi dal vicepremier e ministro di lavoro e Sviluppo Economico Luigi Di Maio, in tv, nel corso del programma di Raiuno ‘Uno Mattina’.

> Salvini avverte Conte e M5S: “Se arrivano altri no cade il governo”

“Visto che lo spread si è abbassato – ha affermato il capo politico M5S -, si potrebbe cominciare ad eliminare tassa odiosa che è bollo auto”. E ancora: “Voglio trovare i soldi per permettere ai cittadini che acquistano un’auto, che mi auguro sempre più ecologico, che possa essere meno tassata”. L’idea è di “un consistente riduzione o di abolirlo davvero”, ha specificato “da qui a fine anno le risorse le dobbiamo mettere insieme”.

A Uno Mattina Di Maio ha parlato anche di giustizia. “Per il Csm – ha detto il leader del Movimento 5 Stelle – va cambiato il sistema elettorale, anche ricorrendo al sorteggio così che le correnti non possono mettersi d’accordo”. Di Maio ha messo in risalto che “grazie alla legge anticorruzione abbiamo scoperto il più grande scandalo della magistratura”.

Sulla riforma della giustizia il vice presidente del Consiglio ha invece richiamato l’attenzione sul fatto che si parla non solo di giustizia penale, ma anche di giustizia amministrativa e civile: “dobbiamo dimezzare i tempi del processo civile”.

Infine, parlando delle tensioni interne alla maggioranza M5S-Lega, Di Maio ha negato che ci sarà a breve una spaccatura. “Io sono sicuro dell’esecutivo e ritengo ingiusto che ogni giorno si minacci una crisi di governo. Dal mio punto di vista ci sono delle riforme che si devono fare”, ha dichiarato. Commentando poi l’intervista di Matteo Salvini al quotidiano Repubblica, in cui il capo della Lega ha indicato tre “no” che potrebbero far cadere il governo gialloverde, Di Maio ha dichiarato:  “Non ci sono tre no” su autonomia, manovra e giustizia.