Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 12:45
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Economia

BNL – Gruppo BNP Paribas: un plafond da cinque miliardi di euro per sostenere le aziende

Immagine di copertina
La "Diamond Tower", sede milanese del gruppo bancario

Risorse stanziate per garantire il working capital e la continuità del business a tutta la filiera, compresi fornitori e distributori

BNL – Gruppo BNP Paribas: un plafond da cinque miliardi di euro alle aziende e alle filiere produttive per garantire il working capital e la continuità del business.

Cinque miliardi di euro al mondo produttivo perché il “motore” del business resti acceso in attesa della ripartenza, appena rientrerà l’emergenza sanitaria da Coronavirus. BNL Gruppo BNP Paribas dedica queste risorse finanziarie alle aziende a capo delle filiere produttive del Paese, oggi chiuse, puntando ad un beneficio anche per i loro fornitori e distributori, che sono spesso piccole e medie imprese, meno forti di fronte alle difficoltà economiche di questo periodo.

«Vogliamo sostenere quella catena di valore che parte dalla grande società capofila fino agli operatori dell’indotto, per tutelare le filiere produttive che sono l’asse portante dell’economia reale del Paese – ha affermato Vittorio Ogliengo, Vice Direttore Generale di BNL ed Executive Chairman di BNP Paribas CIB Italy. Siamo consapevoli del nostro ruolo essenziale in campo economico-finanziario e vogliamo operare come “azienda per le aziende”, dando credito ed evitando che il business si fermi, per essere pronti a ripartire con l’impegno e la forza di ognuno e di tutti».

Nell’ambito di tale iniziativa, è stato appena siglato un accordo con Calzedonia per alimentarne il working capital, con un impatto positivo anche sulla sua filiera. Il Gruppo, tra i maggiori player nel settore dell’abbigliamento, è proprietario di 7 marchi commercializzati in punti vendita monomarca, presenti in oltre 50 stati.

Grazie al plafond da cinque miliardi di euro stanziato da BNL, le aziende capo-fila potranno garantire sia i propri fornitori – attraverso il pagamento delle merci in tempo o addirittura anticipatamente – sia i distributori (nel caso di Calzedonia sono i negozi ora chiusi), cui poter concedere dilazioni di pagamento.

Ciò ha vantaggi concreti sul conto economico di questi piccoli operatori che, per le loro caratteristiche, non è sempre possibile sostenere direttamente da un punto di vista finanziario. L’aiuto alla grande azienda si estende così anche a realtà imprenditoriali più deboli nell’affrontare questo delicato momento, con ricadute positive anche da un punto di vista sociale, a tutela dei lavoratori.

Quella con Calzedonia è la prima di una serie di operazioni di questo tipo in via di progressiva definizione con importanti aziende italiane, legate a settori come il packaging, il food, la componentistica-auto, l’abbigliamento e tante altre produzioni tipiche del nostro tessuto economico, spesso eccellenze del Made in Italy nel mondo.

Già nelle prime fasi dell’emergenza Covid-19, BNL aveva lanciato per le imprese in tutta Italia una moratoria di sei mesi per i finanziamenti in essere e in regolare ammortamento, stimando un bacino di circa 40 mila aziende destinatarie, tra piccole, medie e grandi.

BNL, con oltre 100 anni di attività, è uno dei principali gruppi bancari italiani e tra i più noti brand in Italia, presente su tutto il territorio nazionale con Filiali, Centri Private Banking, Centri Imprese “Creo BNL per l’Imprenditore”, Centri Corporate Banking e Pubblica Amministrazione. BNL offre un’ampia gamma di soluzioni, prodotti e servizi, da quelli più tradizionali ai più innovativi, per soddisfare le molteplici esigenze dei clienti (privati e famiglie, imprese, enti ed istituzioni).

BNL è dal 2006 in BNP Paribas, Gruppo presente in 71 paesi, con circa 199.000 collaboratori, dei quali oltre 151.000 in Europa, dove ha quattro mercati domestici: Belgio, Francia, Italia e Lussemburgo. BNP Paribas detiene posizioni chiave nei suoi grandi settori di attività: Domestic Markets e International Financial Services (le reti di retail banking e i servizi finanziari sono inclusi da Retail Banking & Services) e Corporate & Institutional Banking. BNL è particolarmente impegnata, come tutto il Gruppo BNP Paribas, sul fronte della sostenibilità economica, sociale ed ambientale; una strategia di #PositiveBanking che sintetizza l’ambizione della Banca di generare, attraverso il proprio business, un impatto positivo su clienti, collaboratori e sulla collettività intera, contribuendo ad un futuro più sostenibile.

Ti potrebbe interessare
Economia / Rodolfo Errore si dimette dalla presidenza di Sace
Economia / In Italia un lavoratore su 10 vive in povertà: il rapporto del ministero. Si pensa al salario minimo
Lavoro / Manutenzione Predittiva e Condition Monitoring al centro dell’universo ISE
Ti potrebbe interessare
Economia / Rodolfo Errore si dimette dalla presidenza di Sace
Economia / In Italia un lavoratore su 10 vive in povertà: il rapporto del ministero. Si pensa al salario minimo
Lavoro / Manutenzione Predittiva e Condition Monitoring al centro dell’universo ISE
Economia / Con il Covid aumentata la disuguaglianza: “Raddoppiati i patrimoni dei più ricchi”. La denuncia di Oxfam
Economia / A Bruxelles l’Eurocasta non conosce crisi
Economia / Autostrade, il Governo dà l’ok al riassetto: Benetton e i fondi brindano, gli automobilisti pagano
Economia / Nella Legge di Bilancio 105 milioni di mance e marchette, dalle corse ippiche alle piante aromatiche
Economia / Air Italy, arrivano prime lettere di licenziamento: “Con effetto immediato”
Economia / Elon Musk è il più ricco del mondo, scalzato Jeff Bezos: la classifica Bloomberg
Cronaca / Bollette, in arrivo rincari record: l’elettricità aumenta del 55% e il gas del 41,8%