Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 09:02
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Economia

Apple è la prima azienda della storia da mille miliardi di dollari

Immagine di copertina
Credit: AFP

Apple Inc. è la prima azienda a essere quotata in borsa per un 1 trilione di dollari (mille miliardi di dollari), coronando così un decennio di ascesa alimentato dal suo prodotto di punta, l’iPhone.

Grazie ai suoi prodotti, la società si è trasformata da un’azienda di nicchia operante nel solo settore dei personal computer ad una delle società più importante a livello globale nel campo dell’elettronica.

Il colosso dei computer e della telefonia mobile, co-fondato da Steve Jobs nel 1976, ha raggiunto questo importate risultato sul mercato dopo che le sue azioni hanno toccato i 207,05 dollari il giorno dopo aver pubblicato i solidi risultati finanziari raggiunti.

Le entrate della società sono state alimentate soprattutto dal lancio di prodotti personali come l’iPod nel 2001 e dall’uscita dell’iPhone nel 2007.

Da allora sono stati lanciati 18 diversi modelli di iPhone e sono stati venduti oltre 1,2 miliardi di dispositivi prodotti dall’azienda.

Apple ha raggiunto la quota di 1 triliardo di dollari dopo aver riportato i dati delle vendite previste per il terzo trimestre, riuscendo così a far aumentare le quote di iPhone.

“La crescita è stata forte in tutto il mondo”, ha detto il direttore finanziario di Apple, Luca Maestri.

L’azienda è nata nel garage del co-fondatore Steve Jobs nel 1976 e da quel momento il suo fatturato ha superato le entrate economiche di paesi come Portogallo, Nuova Zelanda e altre nazioni.

Nel corso della sua storia, l’azienda ha avuto un forte impatto non solo a livello economico, ma ancge nella vita dei consumatori, cambiando il modo in cui le persone si connettono tra loro e influenzando anche le modalità con cui le aziende gestiscono quotidianamente il loro lavoro.

Gli stock della Silicon Valley sono aumentati di oltre il 50mila per cento dall’offerta pubblica iniziale del 1980, superando di gran lunga l’aumento di circa il 2mila per cento raggiunto dalla S & P 500 negli stessi quasi quattro decenni.

Amazon è diventata quindi una delle cinque società statunitensi nate negli anni Ottanta in grado di raggiungere dei risultati tanto sorprendenti a Wall Street, ma il suo record potrebbe essere battuto da Alphabet Inc (GOOGL.O) o Amazon.com Inc (AMZN.O).

Ti potrebbe interessare
Economia / Davos è morta e neanche la globalizzazione sta più tanto bene (di R. Bertoni)
Economia / “Lo Stato entri in Stellantis (come chiedeva FdI)”: intervista a De Palma (Fiom)
Economia / Bollette del gas, Giorgetti: “Da inizio febbraio previsto un taglio del 40%”
Ti potrebbe interessare
Economia / Davos è morta e neanche la globalizzazione sta più tanto bene (di R. Bertoni)
Economia / “Lo Stato entri in Stellantis (come chiedeva FdI)”: intervista a De Palma (Fiom)
Economia / Bollette del gas, Giorgetti: “Da inizio febbraio previsto un taglio del 40%”
Economia / Ita, spesi 4,5 milioni di euro per un accordo con True Italian Experience. La replica dell’azienda
Cronaca / Descalzi (Eni): “Italia azzererà gas russo dal 2024/25”
Economia / Microsoft annuncia 10mila licenziamenti: “Nessuno può sfidare la gravità”
Cronaca / Juventus, Agnelli annuncia le dimissioni anche da Exor e Stellantis: “Passo indietro per avere la mente libera”
Economia / Dove vanno le banche del futuro (e la vigilanza europea)
Economia / In Italia lo 0,1% dei ricchi possiede più del 60% dei poveri. Oxfam: “Un’imposta al 5% per la lotta alla povertà”
Economia / Caro carburanti, Giorgetti non esclude nuovo taglio delle accise: “Vediamo come vanno i prezzi”