Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 10:24
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Cultura

George Saunders ha vinto il Man Booker Prize 2017

Immagine di copertina
George Saunders

Il riconoscimento viene assegnato ogni anno a Londra al miglior romanzo scritto in inglese e pubblicato nel Regno Unito. Lo scrittore statunitense è stato premiato per il suo romanzo “Lincoln nel Bardo”

Il 17 ottobre è stato assegnato il premio letterario Man Booker Prize, conferito ogni anno a Londra al miglior romanzo scritto in inglese (non tradotto quindi) e pubblicato nel Regno Unito. Il vincitore per il 2017 è lo scrittore statunitense George Saunders, per il suo romanzo “Lincoln nel Bardo”, edito in Italia da Feltrinelli.

Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

Saunders riceverà un premio in denaro pari a 55mila euro. Il romanzo premiato, ambientato durante la Guerra civile statunitense e precisamente nel febbraio 1862, si basa su un aneddoto riguardante l’allora presidente degli Stati Uniti Abraham Lincoln. 

L’autore, che ha annunciato di lavorare all’adattamento cinematografico del romanzo, ha definito il proprio modo di scrivere “irrazionale”. 

La versione internazionale del concorso letterario è già stata assegnata per il 2017 all’autore israeliano David Grossman per il romanzo A Horse Walks Into a Bar.

Il premio 

Il Man Booker Prize viene consegnato ogni anno dal 1969 alla Guildhall, un edificio storico nella City di Londra.

Inizialmente era riservato agli autori degli stati del Commonwealth britannico, a cui si erano aggiunte l’Irlanda del Nord e lo Zimbabwe. Dal 2014, invece, il premio è aperto agli autori di tutte le nazionalità.

Nel 2016 è stato per la prima volta uno scrittore statunitense, Paul Beatty, ad aggiudicarsi il Man Booker Prize con il suo romanzo The Sellout, pubblicato in italiano da Fazi con il titolo Lo Schiavista.

Il premio consiste in circa 50mila sterline. Chi arriva nella shortlist riceve 2.500 sterline.

I finalisti

Ecco l’elenco dei sei finalisti per il 2017:

4321 di Paul Auster, Stati Uniti

History of Wolves di Emily Fridlund, Stati Uniti

Exit West di Mohsin Hamid, Regno Unito-Pakistan

Elmet di Fiona Mozley, Regno Unito

Lincoln in the Bardo di George Saunders, Stati Uniti

Autumn di Ali Smith, Regno Unito

Qui sotto il video di presentazione dei finalisti:

Ti potrebbe interessare
Cultura / Banca Ifis sponsor del Padiglione Italia alla Biennale di Venezia 2024
Cultura / La mostra “Teste Elleniche: George Petrides” arriva ad Aprile a Venezia
Cultura / Michele Serra sull’intervista “censurata” a Ghali da Repubblica: “Ogni volta che uno dice ‘Gaza’ bisogna sgridarlo perché non ha detto ‘sette ottobre’?”
Ti potrebbe interessare
Cultura / Banca Ifis sponsor del Padiglione Italia alla Biennale di Venezia 2024
Cultura / La mostra “Teste Elleniche: George Petrides” arriva ad Aprile a Venezia
Cultura / Michele Serra sull’intervista “censurata” a Ghali da Repubblica: “Ogni volta che uno dice ‘Gaza’ bisogna sgridarlo perché non ha detto ‘sette ottobre’?”
Cultura / Falce e carrello: torna in libreria la nuova edizione del libro scritto da Bernardo Capriotti
Cultura / Disinformatia: guida alla più grande minaccia alla libertà a livello mondiale
Cultura / Garrone porta “Io capitano” in Senegal, nei villaggi dove il cinema non c’è
Cultura / Al via Bologna Arte Fiera 2024
Cultura / Trovate mille monete di epoca romana, il Consiglio di Stato dà torto al Ministero: “Metà a chi le ha scoperte”
Cultura / Achab, in arrivo il nuovo numero della rivista letteraria dedicato al carcere
Cultura / Passeggiando lungo pingjiang e ammirando la conservazione e il rinnovamento dell’antica città di Suzhou