Morto Camilleri, il messaggio della famiglia

I ringraziamenti ai medici e ai lettori

Di Maria Teresa Camarda
Pubblicato il 17 Lug. 2019 alle 17:20 Aggiornato il 17 Lug. 2019 alle 17:52
0
Immagine di copertina

Morto Camilleri, il messaggio della famiglia

La famiglia di Andrea Camilleri, morto oggi mercoledì 17 luglio a Roma, ha voluto ricordare lo scrittore con una citazione tratta dalla sua opera “Conversazione su Tiresia”: “Mi piacerebbe che ci rincontrassimo tutti quanti, qui, in una sera come questa, tra cento anni!”.

È la prima dichiarazione pubblica della famiglia di Camilleri, scomparso all’età di 93 anni dopo un mese di ricovero all’Ospedale Santo Spirito di Roma.

Il ringraziamento a medici e lettori

Alla Asl 1 della Capitale il compito di diffonderlo. “La famiglia di Andrea Camilleri e le persone a lui care vogliono salutare e ringraziare tutti i suoi lettori e tutti i suoi amici per avergli voluto così bene”. Il messaggio è arrivato attraverso la pagina Facebook dell’ente.

Poi il messaggio per l’equipe medica che lo ha avuto in cura: “La moglie, le figlie, i familiari tutti di Andrea Camilleri ringraziano il Dott. Roberto Ricci, il Dott. Mario Bosco, i medici, gli infermieri e tutto il personale del Reparto di Anestesia e Rianimazione e dell’intero Ospedale Santo Spirito di Roma per la grande professionalità e il profondo affetto che hanno dimostrato nei confronti del loro caro”.

Il lungo ricovero

Ricci, a capo del reparto, era stato il primo, un mese fa a informare delle gravi condizioni dello scrittore Andrea Camilleri in seguito a un arresto cardiaco. Il medico aveva parlato anche di “fibra forte”. Dal giorno del ricovero al decesso sono trascorsi 30 giorni.

Il volto storico del Commissario Montalbano in Tv lo ha ammesso, quasi parlasse a nome di tutti i fan dello scrittore: “Nonostante le notizie sempre più tragiche, ho sperato fino all’ultimo che aprissi gli occhi e ci apostrofassi con una delle tue frasi”.

L’ultimo saluto a Roma

La famiglia, che ha richiesto un funerale in forma strettamente privata, ha comunicato anche che sarà possibile salutare Andrea Camilleri domani, giovedì 18 luglio dalle 15, presso il Cimitero Acattolico per gli stranieri al Testaccio, in via Caio Cestio 6 a Roma.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.