Covid ultime 24h
casi +16.146
deceduti +477
tamponi +273.506
terapie intensive -35

Alto Adige, troppi sanitari dicono “no” al vaccino anti-Covid: si passa subito agli over 80

Al momento ha accettato di vaccinarsi solo un dipendente Asl su due

Di Anna Ditta
Pubblicato il 12 Gen. 2021 alle 14:59 Aggiornato il 12 Gen. 2021 alle 15:01
162
Immagine di copertina
Credits: ANSA/Luigi Avvantaggiato

L’Alto Adige ha deciso di iniziare subito la vaccinazione anti-Covid degli over 80 e di altre categorie a rischio, dopo aver rilevato un alto numero di “obiettori” tra il personale sanitario e quello nelle rsa. Ad annunciarlo è stato l’assessore alla Sanità della provincia autonoma di Bolzano, Thomas Widman.

La provincia autonoma è attualmente fanalino di coda nella somministrazione dei vaccini. Al momento ha detto sì alla dose solo un dipendente Asl su due. Visto che non c’è abbastanza personale disposto a farsi vaccinare, in accordo con Roma, saranno anticipate le vaccinazioni degli over 80. L’obiettivo è vaccinare entro la settimana il 60 per cento delle dosi consegnate.

Leggi anche: 1. Tutti i numeri dei vaccini in Europa: ecco perché alcuni Paesi sono più efficienti di altri / 2. Dpcm 16 gennaio, anticipazioni: no spostamenti tra regioni gialle ma musei aperti. Stop asporto da bar dopo le 18 /3. Covid, 100mila “furbetti” fuori lista si stanno vaccinando. Prima di sanitari e anziani delle RSA

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO

CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE: TUTTI I NUMERI

162
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.