Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 15:07
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

Trento, base jumper precipita con il parapendio e muore

Immagine di copertina

Un uomo di 47 anni, un base jumper originario della Norvegia, è morto nella mattina del 21 aprile 2019 dopo essere precipitato nell’area del monte Brento, nel Trentino meridionale.

L’incidente è avvenuto nella zona situata sopra l’abitato di Dro, un luogo in cui gli amanti di questo sport estremo sono soliti recarsi.

Il base jumper si è lanciato con il suo parapendio dal becco dell’Aquila sopra l’abitato di Dro intorno alle 7 e si è schiantato nel fiume Sarca. Sono ancora sconosciute le cause dell’incidente.

Il corpo dell’uomo è stato poi ritrovato all’altezza del Gaggiolo: sul luogo dell’incidente sono arrivati i soccorritori con due ambulanze e l’elicottero di Trentino Emergenza.

Nonostante l’intervento del 118 per il base jumper norvegese non c’è stato nulla da fare e le stesse operazioni per il recupero della salma sono state complesse. Il corpo è stato estratto dal greto e trasportato in una zona pianeggiante.

Non è la prima volta che nella zona di Dro un base jumper perde la vita nel giorno di Pasqua: un simile incidente si era verificato anche nel 2018, quando a morire sempre a seguito di un incidente era stato un uomo di 50 anni

La parete del Monte Brento, in provincia di Trento, è situato a circa 10 chilometri da Riva del Garda ed è la seconda parete in Europa usata per questo sport estremo: lì si trova infatti il Becco dell’Aquila che offre 1.200 metri di volo ed uno dei lanci più frequentati al mondo.

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Addio ad Alitalia, nasce Ita Airways: nuovo logo, aerei azzurri e tricolore sulla coda
Cronaca / Green Pass, i no vax Barillari e Cunial occupano gli uffici della Regione Lazio
Cronaca / Green Pass obbligatorio, ma i tamponi non bastano per tutti i lavoratori
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Addio ad Alitalia, nasce Ita Airways: nuovo logo, aerei azzurri e tricolore sulla coda
Cronaca / Green Pass, i no vax Barillari e Cunial occupano gli uffici della Regione Lazio
Cronaca / Green Pass obbligatorio, ma i tamponi non bastano per tutti i lavoratori
Cronaca / Green Pass obbligatorio, è il giorno delle proteste. Presidio a Trieste, tir in coda a Genova
Cronaca / Lo storico Emilio Gentile a TPI: “Sciogliere Forza Nuova? Attenzione all’effetto martirio”
Cronaca / Viaggio nella galassia No pass: “Non siamo tutti fascisti”
Cronaca / Lotta eversiva, affari oscuri e droga: chi sono i militanti di Forza Nuova che hanno assaltato la Cgil
Cronaca / Effetto Draghi: le stragi in mare non indignano più
Cronaca / Covid, oggi 2.668 casi e 40 morti: tasso di positività allo 0,8%
Cronaca / È arrivato il numero 5 del settimanale di The Post Internazionale. Da oggi potete acquistare la copia digitale