Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 20:41
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Cronaca

Rifiuti, la soluzione di Beppe Grillo per Roma: la combustione senza fiamma

Immagine di copertina

Trattare i rifiuti romani tramite combustione senza fiamma. E’ la proposta che Beppe Grillo, fondatore del Movimento 5 Stelle, ha lanciato nelle scorse ore tramite il suo profilo Twitter. Un’idea messa sul tavolo per dire no al termovalorizzatore fortemente voluto dal sindaco Roberto Gualtieri, appoggiato dal Pd romano, con i calendiani che in questo frangente garantiscono un supporto più coeso e genuino, pur essendo opposizione. “L’economia circolare recupera materiali utili – scrive Grillo – ma rimangono dei residui e poi i residui dei residui e alla fine non ci fai più nulla di utile. Quindi sono destinati alla discarica a terra. La tecnologia senza fiamma può chiudere i cicli di recupero con operazioni a bassissimo impatto ambientale”.

Secondo il comico e leader politico genovese “la ‘senza fiamma’ trasforma ad altissima efficienza e lo fa con un solo passaggio facendo diventare uno scarto senza utilità in un prodotto, come per esempio delle perle vetrose che si possono usare per i pannelli isolanti nell’edilizia o abrasivi per l’industria, CO2 per usi commerciali e in futuro per usi come materiale di trasporto di idrogeno e ancora acqua pura per usi industriali e irrigui, ma anche tanta energia elettrica”. Inoltre Grillo si sofferma sui costi che questo tipo di tecnologia avrebbe: “Si potrebbe pensare costi una fortuna fare tutte queste meraviglie – ironizza – ma non è così, è l’opposto. Per una città come Roma, immaginando moduli da 180.000 tonnellate di scarto inutile, significherebbe spendere largamente al di sotto di quanto si farebbe con l’inceneritore. Parliamo di circa 50 euro a tonnellate, molto molto meno”.

All’esternazione argomentata di Beppe Grillo ha reagito l’assessora al ciclo dei rifiuti Sabrina Alfonsi: “L’ossicombustione, di cui parla Grillo – replica – è una tecnologia autorizzata solo in via sperimentale per quantità di rifiuti trattati nemmeno lontanamente applicabili a una grande capitale che produce ogni anno centinaia di migliaia di tonnellate di rifiuti indifferenziati. Grillo ammette che per chiudere il ciclo dei rifiuti a Roma servono gli impianti e che gli impianti sono meglio delle discariche e questo è già un passo avanti rispetto al nulla proposto dal M5s nei cinque anni di governo romano. Su come chiudere il ciclo e con quali impianti, ci affidiamo ai tecnici. Con tecnologie sperimentate e con soluzioni più avanzate dal punto di vista ambientale”.

L’idea di utilizzare impianti a ossicombustione era stata già avanzata durante l’amministrazione Raggi. Nel 2019 l’allora consiglio d’amministrazione di Ama, presieduto da Lorenzo Bagnacani, propose di iniziare la sperimentazione “bocciata dalla giunta – ricordava Andrea Masullo, esponente di Demos ed ex membro del cda completamente rimosso da Raggi proprio tre anni fa -. Se ci avessero fatto continuare, oggi un ossicombustore a Roma sarebbe già in funzione insieme ad altri 13 impianti per il riciclo di materia e la raccolta differenziata sarebbe al 70 per cento”.

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Anzio, uomo picchia la moglie. La figlia di 10 anni chiama il 112
Cronaca / Il re di TikTok Khaby Lame ha ricevuto la cittadinanza italiana: “Sono molto orgoglioso”
Cronaca / Fanno surf nel Canal Grande, il sindaco di Venezia: "Una cena a chi individua i due imbecilli"
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Anzio, uomo picchia la moglie. La figlia di 10 anni chiama il 112
Cronaca / Il re di TikTok Khaby Lame ha ricevuto la cittadinanza italiana: “Sono molto orgoglioso”
Cronaca / Fanno surf nel Canal Grande, il sindaco di Venezia: "Una cena a chi individua i due imbecilli"
Cronaca / Il ristoratore allega la bolletta della luce al menù: “La pizza a 10 euro? O passo per ladro o chiudo”
Cronaca / Salva la padrona da un dirupo, alla border collie Shiva il premio Fedeltà del Cane
Cronaca / Padre e figlio di 5 anni muoiono in mare: "I suoi tre figli stavano annegando, si è tuffato per salvarli"
Cronaca / Lettera di uno studente 15enne: “L’Italia deve ripartire dai giovani, il centrodestra non lo ha capito”
Cronaca / Pistoia, bambina di sei anni violentata dal vicino di casa. Arrestato pensionato di 69 anni
Cronaca / Vaiolo delle scimmie, “Categorie a rischio nella circolare del Ministero. Così torna lo stigma”
Cronaca / Monza, arrestati i trapper Jordan e Traffik. Hanno rapinato un uomo al grido di “Vogliamo ammazzarti perché nero”