Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 19:39
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

Vittoria dei rider di Just Eat: avranno un contratto con stipendio, tredicesima, malattie e ferie

Immagine di copertina

Quattromila assunzioni in Italia, tutti lavoratori subordinati, in gran parte part-time, con contratti a tempo determinato (almeno nei primi 9 mesi) e indeterminato (sicuramente nella seconda fase). Ferie, diritti sindacali, malattie, festività, maternità e paternità. Questi sono i punti più importanti del nuovo contratto che Just Eat, tra le aziende più importanti che si occupano delle consegne a domicilio, ha firmato con le sigle sindacali Filt Cgil, Fit Cisl e Uil Trasporti segnando, di fatto, una piccola rivoluzione nel mondo dei rider.

Il contratto

Anche in piena pandemia i fattorino hanno rischiato la pelle per pochi euro. E senza alcuna tutela. Con questo contratto la paga base sarà di 8,50 euro a cui aggiungere il Tfr e 0,25 euro a consegna (quindi 0,50 l’ora, considerando due consegne ogni 60 minuti) inteso come “premio di risultato” oltre a festività, lavoro supplementare e notturni. Il premio di risultato diventerà 0,50 euro nel caso in cui verranno superate le 250 consegne mensili. Il contratto offerto sarà quello di un part-time da 10, 20 o 30 ore con turni che verranno pianificati mediante un’app dove il rider darà la sua disponibilità per la settimana successiva così da permettere a Just Eat di procedere alla pianificazione del lavoro. Il contratto sarà quello della logistica e dei trasporti, come richiesto dai sindacati che, nelle scorse settimane, erano sul piede di guerra.

I rider – che lavoreranno 6 giorni su 7 – non potranno lavorare per altri durante l’orario di servizio e la domenica sarà considerata come un giorno di lavoro qualsiasi. Non sono previste chiusure o sospensioni aziendali. Durante l’attesa degli ordini i rider potranno fare delle pause (pagate) in cui potranno mangiare o andare in bagno.

Per i turni che superano le 6 ore, invece, avranno diritto a una pausa non retribuita di 30 minuti, da concordare con il line manager prima dell’inizio del turno (così da non assegnargli ordini in quella mezz’ora). I primi a essere assunti, ovvero quelli che riceveranno la proposta di lavoro nel prossimo mese e mezzo (entro il 15 maggio), saranno i lavoratori che già collaborano con Just Eat. A seguire tutti gli altri.

L’attenzione alla salute

In alcune città i rider potranno beneficiare dei mezzi messi a disposizione dall’azienda, in altre no. In quest’ultimo caso scatterà un’indennità a titolo di rimborso chilometrico per l’utilizzo del proprio mezzo per le consegne (per bici ed e-bike sarà di 6 centesimi, per scooter e moto di 15 centesimi).

Just Eat si impegna, inoltre, a fornire tutte le dotazioni di sicurezza necessarie per i rider: dal casco agli indumenti ad alta visibilità o antipioggia fino allo zaino per il trasporto di cibo. Previsti anche gel igienizzanti e mascherine anti-Covid. A questo si aggiunga – oltre a Inps e Inail – anche l’assicurazione nel caso di incidenti gravi sul lavoro. Si pensi a invalidità permanenti o ai decessi sul lavoro.

Leggi anche: Altro che rider più ricchi in tempi di Covid: quanto guadagnano (davvero) i lavoratori del delivery

Ti potrebbe interessare
Cronaca / 3.797 nuovi casi e 52 morti nell'ultimo giorno: tasso di positività all'1,4%
Cronaca / Trovato morto Giacomo Sartori, il 29enne scomparso una settimana fa a Milano
Cronaca / A chi esulta per Dell’Utri do una notizia: non è stato assolto dalle condanne precedenti
Ti potrebbe interessare
Cronaca / 3.797 nuovi casi e 52 morti nell'ultimo giorno: tasso di positività all'1,4%
Cronaca / Trovato morto Giacomo Sartori, il 29enne scomparso una settimana fa a Milano
Cronaca / A chi esulta per Dell’Utri do una notizia: non è stato assolto dalle condanne precedenti
Cronaca / Rilasciato l’ex presidente catalano Puigdemont: era stato arrestato in Sardegna
Cronaca / È arrivato il numero 2 del settimanale di The Post Internazionale. Da oggi potete acquistare la copia digitale
Cronaca / 4.061 nuovi casi e 63 morti nell'ultimo giorno: tasso di positività all'1,3%
Cronaca / Draghi all’assemblea di Confindustria: “Il green pass è strumento di libertà, no a nuove tasse”
Cronaca / DIG Festival 2021: il giornalismo investigativo a Modena dal 30 settembre al 3 ottobre
Cronaca / Milano, 30enne scomparso da 5 giorni: sparito dopo il furto del suo zaino
Cronaca / 3.970 nuovi casi e 67 morti nell'ultimo giorno: tasso di positività all'1,3%