Covid ultime 24h
casi +21.273
deceduti +128
tamponi +182.032
terapie intensive +80

Oliviero Toscani sul ponte Morandi: “Chi se ne frega se casca un ponte”. Poi la precisazione: “Mie parole strumentalizzate”

Bufera sul noto fotografo italiano che in onda su Radio1 ha risposto a una domanda sulle sardine e la foto con Luciano Benetton nel centro culturale di Fabrica

Di Lara Tomasetta
Pubblicato il 5 Feb. 2020 alle 16:57
74
Immagine di copertina

Oliviero Toscani sul ponte Morandi: “Chi se ne frega se casca un ponte”

“Ma a chi interessa che caschi un ponte, smettiamola”.

È stata la risposta del noto fotografo Oliviero Toscani ai due conduttori della trasmissione radiofonica “Un giorno da pecora” a chi gli chiedeva un parere rispetto alla foto delle Sardine con Luciano Benetton proprio nel centro culturale di Fabrica diretto da Oliviero Toscani e sponsorizzato dalla famiglia che controlla Atlantia e la società Autostrade attraverso la holding Edizione.

“Alle persone che sono morte interessa eccome”, avevano provato a replicare i due conduttori Cucciari e Lauro. “A me non interessa questa storia qui. Benetton sponsorizza un centro culturale”, ha replicato Toscani ignorando il rapporto che vincola la famiglia di imprenditori veneti alla società Autostrade.

Dopo la bufera sorta, i comunicati delle famiglie delle vittime e i commenti di sprezzo piovuti sull’artista, è arrivata la precisazione. Oliviero Toscani affida al proprio profilo Twitter  la sua replica:

“Mi dispiace che parole estrapolate e confuse possano far pensare una follia come quella che a me non interessi nulla del ponte. Solamente la cattiveria può strumentalizzare una cosa simile. A me come a tutti quella tragedia interessa e indigna, ma è assurdo che certi giornalisti ne chiedano conto a me”.

74
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.