Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 20:05
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Cronaca

Napoli: lancia la figlia di 16 mesi dal balcone e poi tenta il suicidio buttandosi giù. La piccola è morta, mentre l’uomo è in gravi condizioni

Immagine di copertina

Napoli: lancia la figlia di 16 mesi dal balcone e poi tenta il suicidio

Lancia la figlia di 16 mesi dal balcone del secondo piano e poi tenta il suicidio, buttandosi giù subito dopo.

La drammatica vicenda è avvenuta in un appartamento di via Cozzolino, a San Gennaro Vesuviano, in provincia di Napoli, nella tarda mattinata di lunedì 15 luglio.

La piccola è morta sul colpo, mentre il padre, un trentacinquenne, è attualmente ricoverato in gravi condizioni all’ospedale Cardarelli di Napoli.

Sul luogo sono intervenuti i carabinieri, che stanno indagando sull’accaduto.

> Tutte le notizie di cronaca di TPI

Secondo quanto ricostruito dalle forze dell’ordine, l’uomo vivrebbe a Caserta con la moglie, mentre l’appartamento dove si è verificata la tragedia apparterrebbe alla suocera del 35enne.

A quanto pare, l’uomo si trovava in casa con la moglie quando, con una scusa, avrebbe chiesto alla donna di allontanarsi e di andare in un’altra stanza.

Subito dopo sarebbe avvenuta la tragedia.

Sembrerebbe, inoltre, che i due fossero in procinto di separarsi e che, la sera prima della tragedia, avrebbero avuto una discussione.

Distante 25 chilometri da Napoli, San Gennaro Vesuviano conta circa 12mila abitanti. Il luogo dove è avvenuta la tragedia, invece, si trova a pochi passi dal centro storico della cittadina.

Il comune partenopeo era salito recentemente alla ribalta della cronaca dopo essere stato sciolto per infiltrazioni della camorra. Il 24 giugno scorso, infatti, il Consiglio dei Ministri aveva prorogato di altri sei mesi lo scioglimento del consiglio comunale.

Notizia in aggiornamento

Ti potrebbe interessare
Cronaca / “Falcone star di TikTok”: i video sul magistrato antimafia ricevono oltre 140mila visualizzazioni sul social dei 20enni
Cronaca / È uscito il nuovo numero del settimanale di The Post Internazionale. Da oggi potete acquistare la copia digitale
Cronaca / Covid, 30.310 casi e 108 morti nell'ultimo giorno: tasso di positività al 12,2%
Ti potrebbe interessare
Cronaca / “Falcone star di TikTok”: i video sul magistrato antimafia ricevono oltre 140mila visualizzazioni sul social dei 20enni
Cronaca / È uscito il nuovo numero del settimanale di The Post Internazionale. Da oggi potete acquistare la copia digitale
Cronaca / Covid, 30.310 casi e 108 morti nell'ultimo giorno: tasso di positività al 12,2%
Cronaca / Bambino morto all’asilo, la proprietaria dell’auto: “Sono sicura di aver inserito la marcia, il freno a mano non ricordo”
Cronaca / Identificato allo Spallanzani di Roma il primo caso in Italia di vaiolo delle scimmie
Cronaca / I buchi nelle indagini sulla strage di Capaci: quelle tracce mai seguite
Cronaca / Rimorchiatore affonda al largo di Bari, 5 morti: “Capitano trovato vivo su una zattera”
Cronaca / Il pm Tescaroli a TPI: “Sulla strage di Capaci presunti interessi esterni a Cosa nostra”
Cronaca / Falcone e quelle indagini naufragate su Mattarella e Gladio
Cronaca / ESCLUSIVO TPI: Falcone spiato da apparati dello Stato durante l’interrogatorio (finora ignoto) a Licio Gelli