Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 20:50
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Cronaca

Meteo, nubifragi e trombe d’aria al Centro-Nord. Due morti in Toscana e diversi feriti. Protezione civile riunisce unità di crisi

Immagine di copertina

In queste ore l’Italia sta affrontando eventi meteorologici opposti. Al Centro-Nord nubifragi e tempeste violente – con il vento che soffia anche a 140 km/h – stanno provocando morti, numerosi feriti e disagi. Al Sud invece i termometri toccano anche i 43 gradi a causa del caldo estremo. “Quello che succederà nelle prossime 36 ore è un paradigma dei mutamenti climatici”, hanno spiegato gli esperti de ilMeteo.it, come si legge sul Corriere. Raramente ci sono stati eventi così estremi nelle stesse ore: “Temperature eccezionali e sole soffocante al Sud e supercelle temporalesche a Settentrione”, hanno spiegato.

Oggi pomeriggio, alle 17.30, si riunirà l’Unità di crisi della Protezione civile per fare il punto sull’emergenza maltempo. Saranno coinvolte anche le strutture operative e le regioni colpite dai nubifragi. Si farà il punto sulle criticità in atto e su quali misure di prevenzione dovrà adottare la Protezione civile in quelle zone.

IN TOSCANA DUE MORTI A LUCCA E A CARRARA

Il forte maltempo ha provocato due morti in Toscana dove i venti stanno soffiando a 140 km/h. Due persone hanno infatti perso la vita a causa della caduta degli alberi. Un uomo a Sorbano del Giudice (Lucca) e una donna nel parco La Malfa a Carrara. Altre persone risultano ferite a causa del maltempo. In provincia di Lucca, a Fornaci di Barga, il tetto di una casa si è staccato durante il nubifragio e ha colpito tre auto. Sei persone sono state coinvolte e tre sono rimaste ferite. Un uomo a bordo di una Kia ha riportato un trauma cranico, ma non è in pericolo di vita così come gli altri. Sempre nel Lucchese, a Borgo a Mozzano, il vento ha provocato danni a un centro anziani. Non ci sono feriti.

A Firenze sono cadute diverse piante e alberi, uno ha colpito un’auto con all’interno due persone rimaste lievemente ferite. È successo vicino allo stadio. Un uomo, poi, è stato colpito da un ramo mentre si trovava al mercato del Galluzzo. A Bottai un albero ha colpito un camper. Ci sono delle persone ma non sarebbero ferite. A Massa un addetto alla manutenzione in un deposito di pullman è stato colpito alla testa durante una downburst, fenomeno che è causato dalle correnti d’aria discendenti che si muovono velocemente verso il suolo. Questo fenomeno si è abbattuto anche su Forte dei Marmi, in Versilia, e ha devastato gli stabilimenti balneari. Lettini, sedie e sdraio sono volati via. Sono cadute anche piante e alberi.

A Marina di Carrara il mercato è stato spazzato via. “La nostra macchina della della Protezione Civile sta già intervenendo in molte zone della Regione. Si registrano cadute di alberi in diverse località che stanno comportando la chiusura di strade per consentire la messa in sicurezza”, ha spiegato su Facebook il presidente della Toscana, Eugenio Giani, che ha aggiunto: “È in corso anche il ripristino della corrente elettrica nelle zone rimaste senza”. Infatti a Capezzano di Camaiore, in provincia di Lucca, è saltata l’energia elettrica causando un blackout. Ancora nel Lucchese, a Pietrasanta, è crollato il tetto di un condominio. A Firenze un albero è caduto sulla fermata della tramvia Strozzi-Fallaci alla Fortezza. Non ci sono feriti.

Una ruota panoramica a Piombino, in piazza Bovio, è stata travolta dal maltempo. In un video sui social si vede la giostra roteare a un’altissima velocità. Le cabine sono state danneggiate dal forte vento e alcune pezzi sono stati scaraventati via.

A VENEZIA CADUTI FRAMMENTI DAL CAMPANILE DI SAN MARCO

In tarda mattinata, il maltempo ha colpito anche Venezia dove si è abbattuto un violento nubifragio. Le raffiche di vento hanno fatto rovesciare i tavolini e gli ombrelloni sono volati via. Dalla torre del campanile di San Marco sono caduti dei frammenti di mattoni. All’interno si trovavano dei turisti che sono stati fatti uscire. È stata transennata anche la zona. Nella zona dei Giardini il vento ha fatto volare il chiosco di un’edicola. Tutto il Veneto è interessato da forti temporali: a Chioggia gli ombrelloni e le sdraio di alcuni stabilimenti balneari sono volati via. Nelle province di Padova, Venezia, Treviso e Belluno ci sono state oltre 200 richieste di soccorso ai vigili del fuoco. A Venezia due persone sono rimaste lievemente ferite: una al Lido, dove molte strutture hanno registrato dei danni, e un’altra a San Marco.

IN LIGURIA INTERROTTA LA LINEA GENOVA – LA SPEZIA

In Liguria, intorno alle 10.30, raffiche di vento hanno interessato la costa e l’entroterra. L’allerta meteo nella regione è stata prolungata fino alle 24 di oggi e l’assessore regionale alla Protezione civile Giacomo Giampedrone ha lanciato “un appello a tutti i cittadini alla massima prudenza”.  A La Spezia ci sono rami sulle strade, motorini per terra e antenne divelte. All’ospedale di Lavagna, nel Genovese, sono ricoverate 15 persone arrivate in mattinata al pronto soccorso a causa del nubifragio e delle trombe d’aria. Nella struttura al piano terra ci sono vetri rotti così come al primo piano a sud ovest dell’edificio. Allagate anche la portineria e gli accessi. Tra i comuni di Cogorno, Chiavari e Lavagna ci sono 20 sfollati perché i tetti delle case sono stati scoperchiati. Tra Chiavari e Sestri Levante si è abbattuta una violenta mareggiata sulla linea Genova-La Spezia. La circolazione dei treni è stata sospesa nel tratto interessato. Alcune cabine degli stabilimenti balneari sono arrivate sulla linea ferroviaria a Cavi di Lavagna. La regione è stata colpita anche dalla grandine che ha rotto vetri delle case e distrutto orti, coltivazioni e alberi da frutto. I venti soffiano a 120 km/h.

EVACUATE FAMIGLIE NEL FERRARESE

Anche nel Ferrarese si registrano tetti scoperchiati e alberi caduti a causa del maltempo che si è abbattuto nel pomeriggio e nella serata di ieri. Il comune che ha subito più danni è quello di Bondeno dove sono caduti anche pali della luce e si sono registrati allagamenti. Evacuata la comunità Exodus. A Boara, frazione di Ferrara, una gru è caduta su alcune villette a schiera. Evacuate le famiglie così come nel Modenese, a San Felice sul Panaro, dove il tetto di un condominio è stato danneggiato dal vento.

PARCHI CHIUSI A MILANO

A Milano c’è allerta arancione per temporali forti, mentre è gialla per il rischio idrogeologico e idraulico. Per questo motivo il Comune ha deciso di chiudere e recintare i parchi e ha invitato i cittadini a non lasciare le auto sotto gli alberi o vicino ai cantieri, tende e tutto ciò che potrebbe essere portato via dal vento. Nel Mantovano il temporale ha causato allagamenti negli scantinati. Sono monitorati i sottopassi e le aree che potrebbero essere colpite dalle possibili esondazioni dei fiumi Seveso e Lambro.

LE PROSSIME ORE

Al Centro-Nord nelle prossime ore sono previsti ancora temporali, colpi di vento, grandinate e precipitazioni abbondanti che si sposteranno verso Est. Il maltempo arriva dalla Corsica dove il vento ha raggiunto i 220 km/h e raggiungerà anche il Centro e il Nordest. Al Sud, invece, le temperature potrebbero continuare a salire. Sono attesi 43 gradi all’ombra in Sicilia.

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Furgone per trasporto disabili finisce sotto un tir sulla A4: ci sono 6 morti
Cronaca / Vasto incendio davanti alla stazione Termini
Cronaca / Salt Bae apre il primo ristorante a Milano: “800 per la bistecca più costosa”. Il menù e i prezzi
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Furgone per trasporto disabili finisce sotto un tir sulla A4: ci sono 6 morti
Cronaca / Vasto incendio davanti alla stazione Termini
Cronaca / Salt Bae apre il primo ristorante a Milano: “800 per la bistecca più costosa”. Il menù e i prezzi
Cronaca / Studenti in piazza a Milano, al corteo contro il governo bruciate le foto di Meloni e Draghi
Cronaca / Il primo furto a 11 anni, le aggressioni ai poliziotti: il passato di “Baby Gang”, arrestato per una sparatoria a Milano
Cronaca / Basilicata, capogruppo di Forza Italia arrestato in un’inchiesta della Dda sulla sanità. Oltre 100 indagati
Cronaca / Milano, faida dei trapper: Baby Gang e Simba La Rue arrestati per la sparatoria di corso Como
Cronaca / Di Maria, ladri nella villa del giocatore della Juve a Torino (mentre lui era in casa)
Cronaca / Roma, i tifosi del Betis Siviglia hanno trasformato Piazza del popolo in una discarica | FOTO e VIDEO
Cronaca / Riscaldamenti, il decreto del ministero: un grado e 15 giorni in meno di accensione