Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 08:18
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

I messaggi a sfondo sessuale dell’educatrice a un minore, 13enne, ospite della comunità

Immagine di copertina

La vicenda, nel Torinese, è finita in Tribunale

I messaggi a sfondo sessuale dell’educatrice a un minore della comunità

Un’educatrice inviava messaggi a sfondo sessuale a un minore ospite della comunità. È accaduto in provincia di Torino. La vicenda, finita in tribunale, viene raccontata dal quotidiano La Stampa. Sul banco degli imputati è finita una donna di 38 anni, accusata di aver avuto rapporti sessuali con l’adolescente che viveva nella struttura, un ragazzino di 13 anni. Rapporti che lei, l’educatrice, continua a negare fortemente.

Tra la 38enne e il minore ci sarebbero state delle conversazioni esplicite, scambi di foto, effusioni e apprezzamenti, sui quali i giudici devono fare chiarezza.

“Ti desidero”, “È stato bellissimo”, “Ti voglio”, è il tenore dei messaggi scambiati da educatrice e giovanissimo ospite della comunità, come raccontato dalla Stampa. L’avvocato della donna fa sapere che lei “chiarirà la sua posizione, quando verrà sentita dal giudice”. Ma i messaggi acquisiti dagli inquirenti sembrano raccontare una storia diversa e un rapporto che si spinge “oltre il limite”.

Le notizie di cronaca di TPI

Tutto sarebbe cominciato nel 2014, poco dopo l’ arrivo in comunità del minore, che allora aveva meno di 13 anni e che scappava da una situazione familiare complessa. Nella struttura avrebbe dovuto trovare punti di riferimento, ma ha trovato dell’altro. Dalle indagini è emerso che lei lo descriveva come “il figlio che non ha mai avuto”. La relazione dei due sarebbe durata fino al 2018, quando il giovane, che nel frattempo aveva cambiato due comunità, si è confidato con un altro educatore.

Il minore avrebbe parlato anche di incontri in casa dell’educatrice. La donna avrebbe cercato anche scuse per allontanare l’ ex compagno e rimanere sola lui. “E’ timido. Si imbarazza davanti a uomini più grandi”, avrebbe detto al fidanzato. Poi le gite e fughe. L’educatrice era riuscita anche ad ottenere l’affido del ragazzino. Tra i colleghi della donna, conclude la Stampa, qualcuno ha parlato di “infatuazione”. Qualche altro considera il termine eccessivo.

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Covid, oggi 3.525 casi e 50 morti: tasso di positività all'1%
Cronaca / 3.797 nuovi casi e 52 morti nell'ultimo giorno: tasso di positività all'1,4%
Cronaca / Trovato morto Giacomo Sartori, il 29enne scomparso una settimana fa a Milano
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Covid, oggi 3.525 casi e 50 morti: tasso di positività all'1%
Cronaca / 3.797 nuovi casi e 52 morti nell'ultimo giorno: tasso di positività all'1,4%
Cronaca / Trovato morto Giacomo Sartori, il 29enne scomparso una settimana fa a Milano
Cronaca / A chi esulta per Dell’Utri do una notizia: non è stato assolto dalle condanne precedenti
Cronaca / Rilasciato l’ex presidente catalano Puigdemont: era stato arrestato in Sardegna
Cronaca / È arrivato il numero 2 del settimanale di The Post Internazionale. Da oggi potete acquistare la copia digitale
Cronaca / 4.061 nuovi casi e 63 morti nell'ultimo giorno: tasso di positività all'1,3%
Cronaca / Draghi all’assemblea di Confindustria: “Il green pass è strumento di libertà, no a nuove tasse”
Cronaca / DIG Festival 2021: il giornalismo investigativo a Modena dal 30 settembre al 3 ottobre
Cronaca / Milano, 30enne scomparso da 5 giorni: sparito dopo il furto del suo zaino