Maestra sospesa a Catania: “Ho letto in classe Anna Frank”

Di Futura D'Aprile
Pubblicato il 20 Mag. 2019 alle 14:26 Aggiornato il 20 Mag. 2019 alle 18:04
0

Maestra sospesa Catania – La vicenda della docente di Palermo sospesa per un video realizzato dai suoi studenti e che accostava il ministro dell’Interno Matteo Salvini a Mussolini non sembra essere un caso isolato.

“Salvini come Mussolini”: la sospensione della professoressa a Palermo diventa un caso politico

Secondo quanto denunciato da Mila Spicola, componente della Segreteria nazionale del Partito Democratico, anche un’insegnante di Catania sarebbe stata sospesa per due giorni per “motivi politici” dopo aver letto in classe il Diario di Anna Frank.

La denuncia arriva tramite un video pubblicato dalla candidata alle elezioni europee sul suo profilo Facebook.

“Nel provvedimento si legge, scritto nero su bianco”, che l’accusa nei confronti della docente è “di ‘plagio dei bambini perché si sono affrontate tematiche politiche'”: questo quanto scritto sui social da Spicola.

“Il Diario di Anna Frank è una delle opere della coscienza civile dell’Umanità, un patrimonio comune di libertà e denuncia dei mali della guerra e delle discriminazioni. Fa parte di tutte le antologie scolastiche”, continua la candidata dem, che invita ad attivarsi.

“Dobbiamo alzare altissima la voce contro quello che sta serpeggiando nella scuola: timore e sconcerto. La Scuola è luogo di libertà, di civismo, di educazione alla tolleranza e ai saperi che educano al libero pensiero”.

Denunciando la vicenda, Spicola ha anche chiamato colleghe e colleghi docenti a partecipare alla manifestazione organizzata per il 21 maggio. “In ogni scuola si leggeranno l’art.21 per la libertà di espressione e l’art. 33 per la libertà d’insegnamento. Su iniziativa nata dal basso dal liceo di Ostia denominata TeacherPride, in solidarietà con la Prof. Dell’Aria sospesa a Palermo”.

“Sono pronta ad andare a sostenere a Catania la collega, siamo tutti pronti noi docenti ad affermare il rispetto della Costituzione a cui giurano tutti gli italiani”.

> Salvini come Mussolini in un video a scuola: prof sospesa a Palermo. Il vicepremier: “Io fascista? Demenziale”

Poche ore dopo la video-denuncia del Pd è arrivata la notizia che la docente sarebbe stata in realtà sospesa perché accusata di aver dato uno scappellotto ad un alunno

A denunciare il fatto è stata la madre del bambino, come riferito da Ansa: “Picchia mio figlio, lo obbliga a stare in piedi e gli ha fatto saltare la merenda e tratta tematiche politiche in classe con nozioni ‘comuniste'”.

Accuse rigettate dalla diretta interessato, che tramite il suo legale fa saper di non aver “fatto mai politica. Ha solo letto il Diario di Anna Frank in classe”.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.