Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 22:30
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

Covid, il Lazio rischia la zona gialla a Capodanno. D’Amato: “Si al lockdown per i no vax”

Immagine di copertina
Credit: Ansa

Il Lazio rischia la zona gialla a Capodanno, D’Amato: “Lockdown per no vax”

Il Lazio rischia la zona gialla a Capodanno: lo afferma l’assessore alla Sanità Alessio D’Amato, che ipotizza anche un eventuale lockdown solo per i no vax.

Intervistato da Il Messaggero, D’Amato ha commentato i dati regionali che vedono un aumento dei ricoveri, i quali, secondo le stime, dovrebbero continuare a crescere almeno fino all’8 gennaio.

I contagi, rispetto a un mese fa, raddoppiano anche se D’Amato precisa: “Con una velocità inferiore a quella di qualche settimana fa. Nel frattempo stiamo correndo con la terza dose e anche chi non è vaccinato sta facendo la prima. Nel Lazio i non vaccinati sono 400 mila persone, soprattutto nella fascia 40-49 anni”.

Secondo questi numeri, il Lazio dovrebbe restare in zona bianca a Natale, ma potrebbe passare in zona gialla già da Capodanno: “Dopo Capodanno potrebbe esserci un cambio di fascia. I nostri tecnici considerano l’effetto feste e cenoni. Ma non ci sarebbero stravolgimenti rispetto a oggi. La mascherina all’aperto è diffusa in molte zone e i 4 posti a tavola sono largamente diffusi”.

In caso di eventuale lockdown, però, secondo D’Amato a pagarne le conseguenze dovrebbero essere solamente coloro che non si sono ancora vaccinati.

“Non può essere penalizzato chi ha mostrato il massimo livello di collaborazione e responsabilità – spiega l’assessore alla Salute del Lazio – Con i numeri attuali non mi aspetto che si arrivi alla necessità di un lockdown, ma il virus ci ha insegnato che è imprevedibile. E se ci fossero ulteriori restrizioni, non devono essere generalizzate”.

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL COVID IN ITALIA E NEL MONDO
TUTTI I NUMERI SUL COVID NEL MONDO
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Covid, oggi 192.320 casi e 380 morti: tasso di positività al 16,3%
Cronaca / Donne e lavoro, la pandemia ha peggiorato la situazione: occupazione al 49%
Cronaca / Scuola, Bianchi: “93,4% delle classi sono in presenza”
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Covid, oggi 192.320 casi e 380 morti: tasso di positività al 16,3%
Cronaca / Donne e lavoro, la pandemia ha peggiorato la situazione: occupazione al 49%
Cronaca / Scuola, Bianchi: “93,4% delle classi sono in presenza”
Cronaca / Pregliasco a TPI: “Priorità ai vaccinati? È una scelta normale, altrimenti restano a casa i casi gravi”
Cronaca / Venezia, Malkovich in laguna per girare una serie tv: respinto dall’Hotel per il green pass scaduto
Cronaca / Raoul Bova a processo con l’accusa di lesioni e minacce: fece a botte con un automobilista
Cronaca / Meloni positiva al Covid a Natale. Negativa alla ripresa delle attività
Cronaca / Ruby ter, difesa Berlusconi chiede rinvio processo per elezione Quirinale. Giudici accolgono
Cronaca / Vertice del centrosinistra sul Quirinale, Letta: “Nessuna intesa sui nomi, ne parleremo con il centrodestra”
Cronaca / “In passato abitavo ai Parioli e avevo tre Ferrari”. La storia di Alberto che oggi vive per strada