Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 07:28
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

La raccolta fondi di Cliomakeup e Operation Smile Italia per malformazioni cranio-maxillo-facciali è già sold out

Immagine di copertina

La  Fondazione Operation Smile Italia che, da oltre 20 anni, si occupa delle malformazioni cranio-maxillo-facciali insieme a Clio Make Up hanno lanciato una raccolta fondi il cui ricavato sarà devoluto al Progetto Smile House, avviato in collaborazione col Servizio Sanitario Nazionale per garantire tempestività e continuità delle cure necessarie per questo tipo di patologie. Oggi il Progetto conta su sei realtà: tre Centri di diagnosi, chirurgia, formazione e ricerca a Milano, Roma e Vicenza e tre Ambulatori, a Cagliari, Ancona e Taranto, dedicati alle cure complementari alla chirurgia. In 10 anni i pazienti visitati sono stati 31.447, i pazienti operati 2.022 e sono state erogate 61.758 consulenze multidisciplinari.

Le vendite della Limited Edition CoccoLove SMILE per Operation Smile Italia Onlus hanno superato ogni aspettativa: SMILE, diventato un instant-cult, ora ricercatissimo, si è esaurito in poche ore. Questo dimostra quanto la comunanza valoriale e la comunione di intenti tra due realtà per quanto lontane, vicine – una tutta dedicata alla cura del sé, l’altra tutta dedicata alla cura in senso medico-scientifico – siano alleati potenti che hanno portato ad un risultato di foundraising e di awareness senza precedenti.

SMILE è stato accolto con grande entusiasmo così come l’appello di Clio Zammatteo, make-up artist, imprenditrice e Co-Founder di ClioMakeUp, di regalare un aiuto concreto a bambini e adulti di tutto il mondo affetti da patologie legate alle malformazioni del volto curabili chirurgicamente.

In meno di 24 ore si sono esauriti tutti i pezzi dell’edizione limitata del Lip Balm&Glam CoccoLove SMILE disponibili online e ClioMakeUp devolverà il 100% del ricavato – pari a settantamila Euro – alla Fondazione Operation Smile Italia Onlus.

“Sono commossa per l’ondata di affetto e per i tantissimi messaggi che ho ricevuto dalla Community –commenta Clio Zammatteo – E sono grata a chi ha scelto di sostenere insieme a me Operation Smile Italia Onlus acquistando SMILE. Il supporto di chi ha creduto in questo progetto è per me molto prezioso: mi infonde speranza e mi dà il giusto slancio per continuare a percorrere la strada della responsabilità sociale. Tra ClioMakeUp e Operation Smile Italia Onlus c’è stata subito una forte intesa; per citare Benedetta Fazzari, una studentessa e volontaria di Operation Smile: siamo stati la mano tesa pronta ad afferrare l’altra di chi cercava aiuto”.

Perché Operation Smile

Creare un charity product è sempre stato il sogno di Clio sin da quando, nell’aprile 2017, ha lanciato la sua linea cosmetica. La scelta di sostenere la Fondazione è avvenuta grazie a alcune studentesse dello Student Programs di Operation Smile, un progetto che coinvolge ragazze e ragazzi in tutto il mondo che, con il loro impegno, aiutano bambini e giovani con malformazioni del volto, raccogliendo fondi e svolgendo attività di sensibilizzazione verso la patologia e le cure supportate dalla Fondazione.

La visita alla Smile House di Milano

Quest’anno ricade il decimo anniversario del Progetto Smile House, avviato dalla Fondazione Operation Smile Italia Onlus in collaborazione col Servizio Sanitario Nazionale per l’apertura di centri specializzati nella cura delle malformazioni del volto. La Smile House di Milano è stata la prima ad essere realizzata, nel settembre 2011, all’Ospedale San Paolo di Milano.

Clio ed Elena Dominique Midolo, CEO di ClioMakeUp, sono state accolte da Matteo Stocco, Direttore Generale dell’ASST Santi Paolo e Carlo e hanno fatto visita alla Smile House coordinata dal Dottor Luca Autelitano, un centro in cui si svolgono attività di diagnosi, trattamento delle malformazioni del volto, colloqui prenatali e preadozione, mirati a fornire un supporto medico e psicologico ai futuri genitori di bambini affetti da queste patologie.

Durante la visita, oltre al Dott. Autelitano, Clio ha potuto anche incontrare i familiari di alcuni pazienti, nonché medici ed operatori sanitari, tra i quali la Dott.ssa Maria Costanza Meazzini, Coordinatore Scientifico della Smile House, la Dott.ssa Angela Rezzonico, responsabile del servizio di logopedia e la Dott.ssa Valeria Battista, chirurgo in forza alla struttura.

Oggi il Progetto Smile House conta, in totale, 6 realtà: 3 Centri di diagnosi, chirurgia, cura, formazione e ricerca a Milano, Roma e Vicenza e 3 ambulatori, a Cagliari, Ancona e Taranto dedicati alla diagnosi e alle cure complementari alla chirurgia.

“A 10 anni dalla nascita della SMILE HOUSE dell’Ospedale San Paolo di Milano, grazie alla preziosa collaborazione della Fondazione Operation Smile Italia Onlus – dichiara Matteo Stocco, Direttore Generale dell’ASST Santi Paolo e Carlo  il Centro è cresciuto puntando sempre sulla grande professionalità  ed expertise degli specialisti, sulla multidisciplinarietà e sulla capacità di fornire assistenza a un numero sempre maggiore di bambini, prendendosi cura, oltre che della parte chirurgica, anche delle delicate terapie logopediche ed ortodontiche, senza dimenticare il supporto medico e psicologico anche ai futuri genitori di bambini affetti da queste patologie”.

Siamo molto felici di questa giornata in cui possiamo sottolineare ancora di più l’importanza di un centro che raggruppi tutte le figure professionali con una formazione specifica nel campo delle malformazioni del volto e che abbiano modo di lavorare in sinergia nel trattamento di queste complesse patologie – afferma Luca Autelitano, Coordinatore Clinico della Smile House di Milano, a margine della visita di Clio Zammatteo ed Elena Midolo – In questo modo è possibile confrontarsi nello stesso momento davanti al piccolo paziente e coordinare in maniera ottimale l’azione tra chirurgia, ortodonzia e logopedia in base alle esigenze di ciascun bambino”.

“L’obiettivo del progetto ClioMakeUpxOperationSmile è duplice: oltre all’attività di fundraising che ha restituito un risultato eccezionale in meno di 24 ore, ClioMakeUp, come editore digitale indipendente, si è messa a disposizione della Fondazione Operation Smile Italia Onlus per generare awareness non solo sul lodevole operato dell’Ente, su quell’eccellenza italiana che sono le Smile House presenti sul territorio nazionale, ma anche sulla rilevanza delle malformazioni craniofacciali come la labiopalatoschisi, patologie diffuse nella popolazione, ma delle quali poco si parla e che rappresentano un ostacolo fonte di grande preoccupazione per i caregivers, in primis i genitori dei piccoli pazienti diagnosticati – sottolinea Elena Dominique Midolo, CEO di ClioMakeUp – Centri come la Smile House, con il loro percorso informativo di accoglienza, sono in grado di offrire orientamento, supporto e cura a tutti coloro che si trovano ad affrontare una diagnosi di malformazione del volto: una volta varcata quella soglia il percorso terapeutico, per quanto impegnativo, sarà affrontato con una diversa consapevolezza, ma soprattutto con serenità”.

“Mi ha molto colpita la straordinaria umanità dei medici che ho incontrato durante la visita alla Smile House – aggiunge Clio – La passione e la loro grande professionalità nel curare i pazienti e accompagnarli in un percorso spesso molto lungo e complicato, aiutano ad affrontare queste sfide più serenamente. Amo pensare che il mio lavoro come make-up artist aiuti le persone a sorridere e a stare meglio con se stesse e vedere i medici infondere sorrisi e fiducia nei volti pazienti della Smile House mi ha riempito il cuore di gioia”.

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Due ragazze aggredite sul treno Milano-Varese: fermati i presunti stupratori
Cronaca / Covid, oggi 15.021 casi e 43 morti: tasso di positività al 2,9%
Cronaca / L'odontoiatra dal braccio in silicone: "Mi avete rovinato la vita"
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Due ragazze aggredite sul treno Milano-Varese: fermati i presunti stupratori
Cronaca / Covid, oggi 15.021 casi e 43 morti: tasso di positività al 2,9%
Cronaca / L'odontoiatra dal braccio in silicone: "Mi avete rovinato la vita"
Cronaca / Da lunedì al via il Super Green Pass: cosa cambia e tutte le regole
Cronaca / Covid, oggi 16.632 casi e 75 morti: tasso di positività al 2,6%
Cronaca / Chi è Guido Russo, il dentista No vax di Biella con il braccio in silicone: “Dovevo lavorare”
Cronaca / Milano, Gaia Romani cambia la targa di “assessore” con “assessora”: “Si parte dalle piccole cose”
Cronaca / Il conduttore di X Factor Ludovico Tersigni indagato per diffamazione dopo un post su Instagram
Cronaca / Eitan è tornato in Italia, 84 giorni dopo il sequestro: “Felice di essere a casa”
Cronaca / Covid, oggi 17.030 casi e 74 morti: tasso di positività al 2,9%