Covid ultime 24h
casi +23.232
deceduti +853
tamponi +188.659
terapie intensive +6

Milano: falsificavano documenti per ottenere fondi destinati all’accoglienza dei migranti, 4 onlus nel mirino. Salvini: “La pacchia è finita”

Di Niccolò Di Francesco
Pubblicato il 2 Lug. 2019 alle 12:58 Aggiornato il 2 Lug. 2019 alle 13:07
0
Immagine di copertina

Milano, inchiesta su quattro onlus per accoglienza migranti: 11 arresti

11 arresti: è questo il bilancio di un’inchiesta su quattro onlus, che si occupavano dell’accoglienza dei migranti.

L’indagine, denominata “Fake Onlus”, è stata portata avanti dalla Procura di Milano, mentre gli arresti sono stati eseguiti dalla Guardia di Finanza di Lodi.

Le accuse, che vanno dall’associazione per delinquere alla truffa allo Stato sino all’autoriciclaggio, coinvolgono i gestori delle onlus “Volontari senza frontiere”, “Milano Solidale”, “Amici di Madre Teresa” e “Area solidale”, tutte e quattro operanti tra Lodi, Pavia e Parma.

Attualmente, delle 11 persone arrestate, 1 si trova in carcere, 5 ai domiciliari e 5 con obblighi di dimora.

Secondo quanto ricostruito dal procuratore aggiunto Ilda Boccassini e dal pm Gianluca Prisco, le onlus incriminate avrebbero utilizzato documenti falsi per partecipare ai bandi pubblici, indetti tra il 2014 e il 2018 dalle Prefetture di Lodi, Parma e Pavia, al fine di ottenere i fondi destinati all’accoglienza dei migranti.

Secondo le indagini, infatti, le associazioni sotto accusa avrebbero intascato illecitamente circa 7,5 milioni di euro di finanziamenti.

Di questi, almeno 4,5 milioni di euro sarebbero stati spesi per “scopi personali”.

Le onlus, inoltre, risulterebbero anche collegate ad alcuni pregiudicati appartenenti alla ‘ndrangheta.

In una conferenza stampa in cui sono stati illustrati i dettagli dell’operazione, il pm Gianluca Prisco ha spiegato che le onlus incriminate rappresentano delle “eccezioni” nel panorama dell’accoglienza dei migranti.

“Non bisogna sottovalutare che ci sono altre onlus che invece hanno ben gestito la accoglienza di migranti” ha sottolineato Prisco.

L’operazione è stata commentata anche dal ministro dell’Interno Matteo Salvini, che, sul suo profilo Facebook, ha dichiarato: “Il business dell’immigrazione ha fatto gola ad alcune onlus di Lodi: stamattina è scattata l’operazione con l’impiego di più di cento finanzieri. Meno sbarchi e meno soldi per i professionisti dell’accoglienza: così risparmiamo, difendiamo l’Italia e investiamo per assumere più Forze dell’Ordine. La pacchia è finita”.

Come, quanto e chi ci guadagna davvero con l’accoglienza migranti

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.