Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 22:42
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Cronaca

Foto e video davanti alle tombe di Riina e Provenzano. Pregiudicati foggiani omaggiano i mafiosi insieme al figlio

Immagine di copertina

Sono diventate virali le foto e i video davanti alle lapidi dei boss mafiosi Totò Riina e Bernardo Provenzano pubblicati dal foggiano Pompeo Piserchia sui social network. Nel cimitero di Corleone, in Sicilia, l’uomo sorride insieme alla moglie. Come se la pietra tombale fosse un monumento o un luogo di pellegrinaggio e Riina un santo o un eroe. Queste immagini, intervallate da quelle con la famiglia, si susseguono in uno slideshow  su TikTok. L’uomo, su Facebook, si definisce killer per professione e sul braccio destro ha una pistola tatuata.

È il 13 luglio quando Piserchia pubblica queste immagini, la stessa data in cui è morto Provenzano nel 2016. “Un onore venire a trovare questi uomini così grandi. Che per me rimangono grandi, sempre”, racconta nella diretta pubblicata sui social. Nel sottofondo la voce di un bambino, il figlio.

Come riportato da Repubblica, in un filmato compare anche un biglietto indirizzato a Bernardo Provenzano da parte dell’uomo e della moglie. “Prima che me ne vado, perché non so se tornerò più, voglio dare un omaggio a questa grandissima persona: Bernardo Provenzano. Rimani sempre nel nostro cuore”, dice nel video prima di baciare la lapide. Insieme alla dedica anche due rose rosse che la moglie invita a lasciare a “Zio Totò”, mentre il figlio bacia le foto dei boss di mafia.

Sempre sui social network, l’uomo pubblica un altro video. È sull’autostrada A29, arrivato allo svincolo per Capaci si ferma e dice ai figli e alla moglie: “Questi sono i due monumenti? Qua è dove sono morti questi: Falcone e Borsellino”. I filmati sono stati segnalati e sono al vaglio degli inquirenti.

Piserchia, che su TikTok pubblica video accompagnati da canzoni come “Mama I’m a criminal”, ha precedenti per reati contro il patrimonio ed è stato arrestato nel 2019 insieme alla moglie. In casa era stata ritrovata una pistola calibro 6,35, nella culla del figlio neonato. Nel caricatore della Beretta c’erano otto cartucce.

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Paziente rifiuta le cure del medico e lo insulta perché nero
Cronaca / La nuova frontiera delle truffe informatiche: dal trading online allo smishing, ecco come evitarle
Cronaca / Salerno, panettiere ucciso e fatto a pezzi. Moglie e figli accusati di omicidio
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Paziente rifiuta le cure del medico e lo insulta perché nero
Cronaca / La nuova frontiera delle truffe informatiche: dal trading online allo smishing, ecco come evitarle
Cronaca / Salerno, panettiere ucciso e fatto a pezzi. Moglie e figli accusati di omicidio
Cronaca / Anche oggi è allerta maltempo, mentre si contano i danni. “In Italia 132 eventi estremi in sei mesi”
Cronaca / Gallipoli, turisti si lanciano bottiglie di vetro e un’auto quasi investe un ragazzo
Cronaca / La Calabria arruola 500 medici cubani per salvare il sistema sanitario
Cronaca / Una tromba d'aria distrugge il Twiga, lo sfogo di Briatore: "Italiani invidiosi"
Cronaca / Bimbo ucciso in bici a Milano, arrestato il pirata della strada. Guidava senza patente, sotto effetto di droga e con gamba ingessata
Cronaca / È uscito il nuovo numero del settimanale di The Post Internazionale. Da oggi potete acquistare la copia digitale
Cronaca / Nubifragi e trombe d’aria al Centro-Nord. Due morti in Toscana. Protezione civile riunisce unità di crisi