Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 19:59
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Cronaca

Fossano (Cuneo), il sindaco leghista chiude la fontana: “I nomadi la usano come bagno”. Poi le polemiche e la riapertura

Immagine di copertina

La decisione del primo cittadino dopo che due donne sono state "sorprese a farsi il bidet"

Fossano, sindaco leghista chiude la fontana: Nomadi la usano come bagno

Il sindaco leghista chiude la fontana perché “nomadi la usano come bagno”: è quanto accaduto in provincia di Cuneo, precisamente a Fossano, uno dei comuni più popolosi della zona, scatenando delle polemiche.

La fontana è stata spenta poco dopo essere stata inaugurata. Il primo cittadino Dario Tallone ha spiegato di averla fatta chiudere perché “qualcuno usava la fontana come il proprio bagno privato”. Il sindaco leghista ha quindi puntato il dito contro alcune “donne nomadi sorprese a farsi il bidet”. “Un problema sanitario – ha dichiarato -, perché l’acqua viene riciclata e c’è il rischio di contrarre malattie”.

> Le notizie di cronaca di TPI

La fontana si trova nella piazza centrale di Fossano, di fronte al castello dei Principi d’Acaja, edificio storico simbolo del comune di circa 25mila abitanti. Il castello è considerato un luogo di grande valore culturale: ospita l’Archivio Storico, con documenti risalenti fino al Duecento, la biblioteca civica, ed è inserito nel circuito Castelli Aperti del Basso Piemonte.

Immagine da Google Street View

Recentemente è stato oggetto di una riqualificazione costata mezzo milione di euro.

Dopo la chiusura, e le polemiche, il sindaco ha deciso di riattivare la fontana, con getti a pavimento, nel fine settimana, da venerdì a lunedì. “È una prova”, ha spiegato Tallone. Il sindaco ha anche annunciato che aumenterà la vigilanza nella zona. “Se si verificheranno ancora episodi del genere la chiuderemo definitivamente. Fossano va rispettata”, ha avvertito.

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Roma, 40enne violentata alla Garbatella: l’aggressore in fuga
Cronaca / Gas, la Russia azzera le forniture all’Italia
Cronaca / Treviso, ruba tre auto e scappa: durante la fuga uccide un ciclista
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Roma, 40enne violentata alla Garbatella: l’aggressore in fuga
Cronaca / Gas, la Russia azzera le forniture all’Italia
Cronaca / Treviso, ruba tre auto e scappa: durante la fuga uccide un ciclista
Cronaca / Maltempo in Sicilia, trombe d’aria e fiumi di fango. Un autobus si ribalta
Cronaca / Putin annette le regioni ucraine: “Saranno russe per sempre. Ora disposti a negoziare”
Cronaca / Carminati e Buzzi condannati in via definitiva: la Cassazione rigetta il ricorso
Cronaca / Abano Terme, 30enne accoltellato a morte: confessa la fidanzata
Cronaca / È uscito il nuovo numero del settimanale di The Post Internazionale. Da oggi potete acquistare la copia digitale
Cronaca / Scuola: l'algoritmo del ministero lascia i supplenti senza posto di lavoro
Cronaca / Svaligiato il ristorante dello chef Cannavacciuolo a Torino