Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 18:59
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

L’attore hard Max Felicitas a TPI: “I politici pensano ai filtri contro il porno e non a chi perderà il lavoro”

Immagine di copertina

La nuova proposta della Lega: applicare un filtro obbligatorio che blocca di default contenuti inappropriati e riservati soltanto a chi ha compiuto 18 anni

Filtro antiporno, l’attore hard Max Felicitas: “I politici pensano ai filtri contro il porno e non a chi perderà il lavoro”

La proposta del Senatore Pillon (Lega) di applicare un filtro anti-porno e anti-materiali “sensibili” di default su tutti i dispositivi (cellulari, computer e tablet) sta facendo molto discutere. A livello normativo si tratta di un emendamento al decreto legge del 30 aprile 2020 (qui il testo, rintracciabile a pagina 73). Pillon non è nuovo a proposte o atti che fanno discutere, e sembra che il senatore apprezzi particolarmente il clamore suscitato dalle iniziative. Il filtro anti-porno – sempre se applicabile – potrebbe ridurre moltissimo le libertà civili. A denunciarlo è Max Felicitas, 28 anni, attore porno, ex studente di economia, astro in ascesa del settore, intervistato da TPI.

Max, perché secondo te questa proposta è sbagliata?

Sesso e mangiare sono bisogni fondamentali: in questo caso si toglie la libertà di scelta di una persona. Il porno è sempre stato vietato ai minori, dovrebbero essere i genitori responsabili delle attività dei figli, e non lo Stato.

Lo Stato avrebbe potuto legiferare diversamente?

Certamente, avremmo potuto trovare soluzioni diverse, ad esempio permettendo a genitori che lo desiderano, di installare parental control gratuiti. Fatta così la legge non funziona: i ragazzi più giovani saranno i primi a bypassare la regola, utilizzando i VPN. Gli unici colpiti davvero da questa norma saranno i maggiorenni, perché non sapranno utilizzare un VPN, e avranno difficoltà a sbloccare il filtro, probabilmente le linee telefoniche delle compagnie saranno intasate.

Perché secondo te il sesso è così demonizzato in Italia?

Io personalmente avevo una mentalità abbastanza di destra, ma sto vedendo che la destra di oggi non è liberale. Io sono sempre stato liberale, sono dell’idea che ognuno deve fare quello che desidera, rispettando le libertà e i diritti di tutti. Il sesso non ha mai fatto male a nessuno, anzi, ha un effetto calmante, esiste una forte funzione sociale. I politici ci hanno già tolto la libertà di muoverci per tre mesi, oggi vogliono toglierci anche questo.

È un problema di cultura o di politica?

Il 90% dei giovani ormai ha mentalità aperta. Restano questi signori in politica, che vivono in una dimensione distante dalla realtà. Questa proposta è da Corea del Nord o Arabia Saudita. La prossima proposta sarà quella che si potranno avere rapporti solo dopo il matrimonio.

Qual è la cosa che più ti indigna rispetto a questa proposta?

Il fatto che quando scadranno i divieti di licenziamento, migliaia di persone in Italia verranno licenziate. E la politica invece che pensare a loro, pensa ai filtri contro il porno.

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Covid, oggi 13.686 casi e 51 morti: tasso di positività al 2,4%
Cronaca / Ciro Grillo e i suoi tre amici andranno a processo per stupro di gruppo: rischiano fino a 12 anni
Cronaca / Covid, Friuli-Venezia Giulia passa in zona gialla da lunedì: Trieste ha l’incidenza più alta d’Italia
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Covid, oggi 13.686 casi e 51 morti: tasso di positività al 2,4%
Cronaca / Ciro Grillo e i suoi tre amici andranno a processo per stupro di gruppo: rischiano fino a 12 anni
Cronaca / Covid, Friuli-Venezia Giulia passa in zona gialla da lunedì: Trieste ha l’incidenza più alta d’Italia
Cronaca / Tutto quello che sappiamo sulla nuova variante individuata in Sudafrica | VIDEO
Cronaca / Covid, dal 6 dicembre arriva il green pass rafforzato: ecco cosa cambia
Cronaca / Walter Schiavone, si pente anche il secondo figlio del boss “Sandokan”
Cronaca / Bus turistici: incentivi per andare verso mezzi green
Cronaca / Russia, incidente in una miniera di carbone in Siberia: 52 morti
Cronaca / Il metallaro Pillon a duello con i Maneskin: “Io suonavo roba più dura”
Cronaca / In due settimane triplicate le classi in quarantena in Lombardia. Sono quasi mille