Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 08:07
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

Bambino nasce “con il 2 per cento del cervello”, pochi anni dopo impara a parlare e a scrivere

Immagine di copertina

Inizialmente per i medici non c'era speranza

“Volevamo dare comunque una possibilità a nostro figlio”. È questa la motivazione che ha spinto una coppia a tenere il proprio bambino nonostante di lì a poco sarebbe nato con solo il 2 per cento del cervello. Una storia che arriva dal Regno Unito che è iniziata sette anni fa, ma che è emersa solo nel febbraio 2019 grazie al racconto dei due coniugi residenti nella contea di Cumbria.

Nel 2012, quando tutto ebbe inizio, i medici avevano avvertito per ben cinque volte la donna incinta e il compagno: il loro bimbo non sarebbe sopravvissuto a quelle condizioni. Il piccolo, prima ancora di nascere, aveva sviluppato già una condizione patologica, l’idrocefalo. Ma i genitori non avevano perso la speranza.

Dopo essere venuto alla luce, il neonato ha subito numerosi interventi chirurgici. Nel frattempo il suo cervello cresceva a mano a mano. Quando aveva tre anni, l’80 per cento di questo era funzionante. Da allora in poi il bambino ha fatto passi da gigante: non solo riesce a parlare, ma ha imparato a scrivere e leggere. Non può ancora camminare – si trova su una sedia a rotelle – ma i genitori sono convinti che un giorno ce la farà. Per questo motivo il bimbo è stato portato in una clinica all’avanguardia in Australia, dove fa fisioterapia e allenamento cognitivo.

Il papà, intervistato da diversi media inglesi, ha detto sulla vicenda:  “Parlare di nostro figlio ci emoziona sempre tanto. Alcune persone dicono che non è possibile far crescere un cervello. Altre pensano che è sempre stato lì. Ma se fosse stato schiacciato sarebbe stato gravemente danneggiato, sarebbe stato disabile mentalmente e fisicamente”.

Alla domanda sul perché non abbiano deciso di interrompere la gravidanza, l’uomo ha aggiunto: “Eravamo genitori adulti. Se a dei giovani veniva offerta quella scelta potevano sentirsi spinti a farlo, ma noi siamo persone positive. Volevamo dare al nostro bambino la possibilità di vivere”.

Il giorno in cui la donna ha partorito in sala operatoria erano presenti 12 medici. I genitori sono in contatto con loro ancora oggi: “Mandiamo loro e-mail e fotografie, e portiamo regali a Natale”.

Claire Nicholson, neurochirurgo del Great North Children’s Hospital di Newcastle, ha dichiarato sulla storia: “Il bambino è eccezionale e anche i genitori lo sono”.

LEGGI ANCHE: Incidente shock durante il parto: bambino decapitato dagli infermieri

Ti potrebbe interessare
Cronaca / 3.797 nuovi casi e 52 morti nell'ultimo giorno: tasso di positività all'1,4%
Cronaca / Trovato morto Giacomo Sartori, il 29enne scomparso una settimana fa a Milano
Cronaca / A chi esulta per Dell’Utri do una notizia: non è stato assolto dalle condanne precedenti
Ti potrebbe interessare
Cronaca / 3.797 nuovi casi e 52 morti nell'ultimo giorno: tasso di positività all'1,4%
Cronaca / Trovato morto Giacomo Sartori, il 29enne scomparso una settimana fa a Milano
Cronaca / A chi esulta per Dell’Utri do una notizia: non è stato assolto dalle condanne precedenti
Cronaca / Rilasciato l’ex presidente catalano Puigdemont: era stato arrestato in Sardegna
Cronaca / È arrivato il numero 2 del settimanale di The Post Internazionale. Da oggi potete acquistare la copia digitale
Cronaca / 4.061 nuovi casi e 63 morti nell'ultimo giorno: tasso di positività all'1,3%
Cronaca / Draghi all’assemblea di Confindustria: “Il green pass è strumento di libertà, no a nuove tasse”
Cronaca / DIG Festival 2021: il giornalismo investigativo a Modena dal 30 settembre al 3 ottobre
Cronaca / Milano, 30enne scomparso da 5 giorni: sparito dopo il furto del suo zaino
Cronaca / 3.970 nuovi casi e 67 morti nell'ultimo giorno: tasso di positività all'1,3%