Covid ultime 24h
casi +13.633
deceduti +472
tamponi +264.728
terapie intensive -28

Napoli, abusi sessuali su una persona disabile: arrestato sacerdote

All'epoca dei fatti contestati, il religioso era vicedirettore dell'Istituto Don Orione di Ercolano

Di Niccolò Di Francesco
Pubblicato il 20 Dic. 2019 alle 15:23 Aggiornato il 20 Dic. 2019 alle 16:07
747
Immagine di copertina

Napoli, abusi sessuali su persona disabile: arrestato sacerdote

Un sacerdote è stato arrestato in provincia di Napoli perché fortemente sospettato di aver commesso abusi sessuali su una persona disabile.

Il fermo è stato effettuato dalla polizia nella giornata di venerdì 20 dicembre in seguito a un’ordinanza del Gip di Napoli.

Il sacerdote arrestato è Roberto Gerolamo Filippini della Congregazione di don Orione e all’epoca dei fatti contestati vicedirettore dell’Istituto Don Orione di Ercolano.

Secondo quanto ricostruito, il religioso avrebbe abusato sessualmente di una delle persone disabili che si trovavano nell’istituto nel quale il prelato svolgeva la funzione di amministratore di sostegno.

Il centro, come si può leggere sul sito, nasce nel 1981 “con la finalità precisa di dare accoglienza  a ragazzi bisognosi di cure e di attenzione particolare, in un’area salubre, non lontana dalla città”.

Attualmente l’istituto “promuove servizi alla persona in ambito sanitario, socio-assistenziale ed educativo, ed è sostenuta da religiosi, laici e volontari”.

“In tale ambito – si legge ancora sul sito – si inserisce l’Istituto Piccolo Cottolengo Don Orione, che da qualche anno ha avviato la revisione dei vari servizi per rispondere ai requisiti strutturali previsti dalla normativa vigente, e parallelamente, ha intrapreso un’importante azione di riorganizzazione e differenziazione della propria offerta di servizi per rispondere meglio ai nuovi bisogni assistenziali e sanitari della popolazione disabile, pur rimanendo nella tradizione tracciata dal fondatore”.

Leggi anche:

Sesso e droga con i ragazzi della parrocchia: arrestato sacerdote di Piacenza

747
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.